post

SIMERI E UNA CONCORRENZA SPIETATA: IN ATTACCO SIAMO TANTI E FORTI, MA NON E’ UN PROBLEMA

Quello contro il Monterisi è stato il primo gol col Bari nel 2021 di Simone Simeri. L’attaccante, raggiunto dalla radio ufficiale biancorossa, ha commentato l’appuntamento ritrovato: “E’ stata un’emozione incredibile, anche perché l’avevo già cercato con l’Andria. Spero sia il primo di una lunga serie, per dare una mano ai miei compagni e arrivare all’obiettivo finale. C’è una dedica finale (palla sotto maglia a simulare il pancione, ndr) ed è per mia moglie, incinta da quattro mesi di un maschietto. Sono super felice che sia un maschietto, potrò mettere il nome di papà”.

La concorrenza in attacco non manca. Simeri deve fare i conti con contendenti di qualità come Antenucci, Cheddira e Paponi: “Quando giochi nel Bari sai di avere una concorrenza spietata e non c’è cosa più bella di avere concorrenti forti come quest’anno. Antenucci e Paponi li conosco perché ci ho già giocato insieme. Cheddira lo sto conoscendo adesso. Ogni giorno devi dare il cento per cento per far cambiare le carte al mister. Abbiamo una panchina lunga, in pratica due squadre che possono giocare in serie B. Al gol di Cheddira, ero in panchina e all’esultanza mi sono accorto che la media di presenze in B degli altri era di almeno duecento fare giocate. Giocare o non giocare, non ci sono problemi”.

foto Ssc Bari

Rispondi