post

SIBILLI CI CREDE…: GOL IMPORTANTE, AIUTATO DAI SANTINI DI SAN NICOLA NEI PARASTINCHI

BARI – E sono undici centri in campionato. Beppe Sibilli mette a referto il sigillo che inaugura il ritorno al successo del Bari dopo tre mesi di astinenza. Una marcatura per dare la stura al rush finale che attende i biancorossi negli spareggi salvezza contro la Ternana: “Non è il mio gol più bello – dice l’attaccante napoletano – ma forse il più importante. Il campo nelle ultime settimane ha fatto vedere qualcosa. Abbiamo vinto e siamo contenti. Ora ci giochiamo queste due partite come scontri diretti. Siamo contenti di questo”.

Dal gol sbagliato sul dischetto contro la Samp al gol della speranza di oggi: “Quel rigore mi ha tolto tanto. Anche contro Pisa e Cittadella sono stato sfortunato. Io non sono triste e nervoso. Il gol? Era un cross per Nasti e il suo movimento ha disorientato Lezzerini”. “Io sono uno che ci tiene. Sono molto credente e sapevo che c’era la festa di San Nicola. Degli amici mi hanno portato due santini che ho messo nei parastinchi. Battere il Brescia non era facile. Loro avevano degli obiettivi. Questo gol mi fa essere più sereno. Nasti? E’ stato bravo. Marco è un grande amico e questo non deve essere messo in dubbio”. Sulla Ternana: “All’andata non facemmo una buona partita. Sono sincero. Erano tempi diversi. Al ritorno, invece, facemmo una grande partita. Sono partite secche. Dobbiamo giocare con questo spirito e l’aiuto della nostra gente che sentivamo vicina”.

foto barinrete

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.