post

TENNISTAVOLO / ENNIO CRISTOFARO DA SBALLO: A1 FEMMINILE AI PLAYOFF, A2 MASCHILE SECONDA CON LA CILIEGINA PELLEGRINI IN AZZURRO

Secondo posto nella A2 maschile e qualificazione play off per la serie A1 femminile. Questo porta in dote l’ultimo fine settimana targato Ennio Cristofaro Casamassima.

Nel recupero dell’ultima giornata del girone B di A2 maschile, la squadra casamassimese si è imposta per 4-0 sull’Antoniana Tennistavolo Pescara. Un successo che consacra la Ennio Cristafaro al secondo posto del raggruppamento nazionale con 9 punti all’attivo, a braccetto con Torre del Greco e ad appena due lunghezze di distanza dalla capolista Gs Comune di Roma neopromossa in A1.

Mattatore di giornata – si legge sulle pagine de La Gazzetta del Mezzogiorno di oggi – è stato il 18enne Antonio Pellegrini. Il talentuoso pongista nato a Bari – diplomando al Liceo Scientifico e fresco di convocazione nella Nazionale Under 21 – ha inaugurato la sfida contro gli abruzzesi battendo per 3-1 Arcangel Giammarino. Lotta aperta anche tra l’altro portacolori pugliese Gerolamo Roberto Minervini e Mattia Galdieri con l’atleta ospite corsaro per 3-2. Per la Ennio Cristofaro, applausi per l’esperto Samuel Tobi Falana. Il nigeriano trapiantato a Casamassima relega la pratica Gatti con un netto 3-0. Nessuna esclusione di colpi nel singolare conclusivo, con il solito Pellegrini che incrementa i vantaggi del quinto set avendo la meglio su Galdieri: “A Pescara – dice Pellegrini – ho sfidato due avversari al mio livello. Mi sono imposto con un pizzico di furbizia ed esperienza grazie ai consigli del mister-giocatore Minervini. Con noi, anche il presidente Mino Barbieri e mio padre Gennaro. Lui è il mio primo tifoso e mi segue in tutte le trasferte. Mi alleno tre volte a settimana a Casamassima. Abbandonato il calcio, la passione per il tennistavolo è nata sette anni fa giocando nel garage di casa mia ad Adelfia”.

“Su dodici partite disputate quest’anno – continua Pellegrini – ne ho vinte otto e perse quattro per uno score totale del 66 per cento, dietro il nigeriano Falana attestato al 90 per cento. Sono cresciuto molto quest’anno, tanto da ricevere la chiamata nella Nazionale Under 21. L’anno scorso ero al Centro Olimpico di Formia con la Juniores. I prossimi 26 e 27 aprile sarò a Terni per gli Italiani Under 21 al cospetto di altri 84 atleti da tutta Italia. Il primo giorno, gareggeremo per il campionato a squadre. Con me ci saranno Salvatore Ladisa e Andrea Marra. Il giorno dopo, invece, giocherò da solo per il singolare. Per il podio, mi toccherà vincere sette partite”.

 

post

RUGBY / GRAZIO MENGA NELLA COMMISSIONE CARTE FEDERALI FIR

Tempo di riunione inaugurale del proprio mandato per il nuovo Consiglio Federale della governance del rugby italiano. Formazione eletta dal movimento in occasione dell’Assemblea dello scorso 13 marzo. Insieme al presidente Innocenti e a tutti gli altri consiglieri, al salone d’onore del Coni di Roma anche il neo eletto dirigente monopolitano Grazio Menga.
A dare il benvenuto, Giovanni Malagò. Il numero uno del Coni ha partecipato all’apertura dei lavori poi proseguiti con la votazione dei vicepresidenti Giorgio Morelli e Antonio Luisi.
Il Consiglio ha successivamente provveduto alla nomina dei membri degli organismi internazionali, dal Consiglio World Rugby al Board di Six Nations Ltd. Quindi Rugby Europe, Board di PRO14 e l’European Professional Rugby Clubs, l’organismo responsabile dell’organizzazione delle Coppe Europee. Il Consiglio ha successivamente deliberato la composizione di alcune Commissioni. Il nostro Grazio Menga è stato nominato nel gruppo Carte Federali insieme a Nicoletta Dalto, Fabio Pennisi e Michele Signorini.

post

PALLANUOTO / LA “PICCOLA” WP BARI SORPRENDE A SALERNO. TAU: ECCEZIONALI

“Semplicemente eccezionali”. Al dirigente Giovanni Tau e a mister Antonello Risola bastano solo due parole per descrivere la sorprendente vittoria della Waterpolo Bari sul Salerno: 8-7 il risultato finale nel quinto turno del campionato maschile di pallanuoto serie B.

Salutati i “senatori” della vecchia guardia, la squadra biancorossa è di scena a Salerno (campo degli ospiti per indisponibilità dello Stadio del Nuoto di Bari) imbottita di soli Under 18 e Under 20. Gioventù che non si spaventa di fronte ai più quotati avversari imponendosi con i parziali di 3-1; 2-2; 1-3; 2-1. Tra i marcatori pugliese, mattatore di giornata Battista con ben tre reti a segno. Lo seguono Corallo (2), Lamacchia, Bellino e Sasso.

Con questa vittoria, i reds si portano a quota 6 in classifica, ma con una gara da recuperare. Prossimo incontro, l’1 maggio contro Basilicata 2000.

WP BARI: Di Modugno, Lopopolo, Corallo 2, Lamacchia 1, De Santis, Battista 3, Bellino 1, Sasso 1, Cafagno, Simone, Masciopinto, Armenise, Sifanno. All. Risola.

SALERNO: Giroletta, Antuori, Piccolo 1, Fortunato, Sicignano, Santoro 2, Aldano, Barrerisi 1, De Rosa 1, Vuolo, Lupo 1, Pappilli 1, Mancone.

ARBITRO: Riccitelli.

PARZIALI: 3-1; 2-2; 1-3; 2-1.

post

VELA D’ALTURA / A SCUGNIZZA LA COPPA CAMPIONI 2021. ZONALE ALLA BARESE MORGAN IV

E’ la napoletana Scugnizza dell’armatore De Blasio ad aggiudicarsi la terza edizione della Coppa dei Campioni 2021 valida ai fini della classifica Trofeo Armatore dell’Anno 2021– UVAI, nonché di Selezione per il Campionato Italiano d’Altura 2021 e la 27^ edizione del Campionato Zonale d’Altura Pugliese.

Questo primo appuntamento che segna la ripresa della vela d’altura in Puglia nel 2021, organizzato dal Circolo Canottieri Barion di Bari, in collaborazione con Marina di Cala Ponte di Polignano a Mare (BA) e con il supporto della Lega Navale di Monopoli, sotto l’egida del Comitato VIII Zona FIV Puglia, ha visto trionfare Scugnizza dell’armatore Ezio De Blasio del Circolo Canottieri Napoli, primo nella overall e Morgan IV di Nicola De Gemmis del Circolo Canottieri Barion primo nel campionato zonale.

È stato un campionato fantastico – ha affermato Alberto La Tegola, presidente del Comitato VIII Zona FIV – baciato da condizioni meteo sempre diverse, dal vento leggero al vento forte, che hanno permesso ai partecipanti di regatare in situazioni ideali. Il livello tecnico dei partecipanti sia tra i campioni pugliesi in gara per il titolo zonale e la qualificazione al campionato italiano, sia per gli ospiti d’eccezione come i campioni mondiali e italiani, è stato eccellente”.

Ventiquattro i team impegnati. La Coppa dei Campioni ha visto disputarsi 5 prove in 3 giorni, 1 costiera e 4 su percorso a bastone. Soprattutto in queste ultime i tattici sono stati i più impegnati per interpretare i numerosi salti di vento e dirigere la propria imbarcazione nei punti più utili per guadagnare acqua. A rendere piacevole le prove un campo di regata ottimale e una cornice suggestiva quale Polignano a Mare e il Marina Cala Ponte. Le regate sono state strette con distacchi molto corti. Enzo De Blasio, con il suo IY 11.98 ha vinto con tre prove su cinque conquistando il “Trofeo Italia Yachts Challenge” per il 1° overall e il 1° della classifica armatore/timoniere e il Trofeo Italia Yachts destinato al primo classificato tra i vincitori del Cantiere. Il titolo di Campione zonale d’Altura (ovvero regionale) e il Trofeo Don Ferdinando Capece Minutolo sono stati assegnati a Nicola De Gemmis, che con il GS 39 Morgan IV, ha dominato la classifica. Bene anche Thalita Salona 41 di Gianluca Fischetto per la LNI Brindisi, che ha ottenuto il primo posto nella sezione Gran Crociera.

L’evento è andato al di là delle nostre aspettative – ha affermato De Blasio di Scugnizza – per tutta l’organizzazione, per l’ospitalità e per il campo di regata che ci ha consentito di fare 5 belle prove in condizioni meteo marine sempre diverse. Nella serie abbiamo trovato avversari agguerriti e preparati e una sister ship con la quale abbiamo avuto giornalmente confronti diretti. Per noi, che veniamo da Napoli e che  frequentiamo tutti i campi di regata di tutta Italia, questa potrebbe essere la sede ideale per un campionato italiano o di altri eventi più importanti”.

FONTE notizia e foto Comitato VIII Zona FIV

post

VELA D’ALTURA / COPPA CAMPIONI DA STAR: BUENA VISTA IN POLE CON PANNARALE-MONTEFUSCO

Regata costiera della III edizione della Coppa dei Campioni – Campionato Vela d’altura col vento in poppa. La manifestazione sportiva – organizzata dal Circolo Cannottieri Barion di Bari, in collaborazione con Marina di Cala Ponte di Polignano a Mare e con il supporto della Lega Navale di Monopoli – è andata in scena lo scorso fine settimana sotto l’egida del Comitato VIII Zona FIV Puglia.

La prima prova ufficiale di questa manifestazione è iniziata con una bella giornata di sole, mare calmo e vento leggero, 5-6 nodi da nord. Ha avuto inizio così la prima regata di vela d’altura in Puglia dal 2019. Alta la tensione tra i 24 team in gara, 18 in classe Crociera Regata e Regata e 6 in Gran Crociera, che hanno preso il via alle 11.40 dopo un richiamo generale, per la regata lunga su un percorso accorciato di 25,67 miglia dove il vento ha girato da Nord, alla partenza, verso Est lungo la rotta.

Tra i Crociera Regata Buena Vista, FY61 di Luigi Pannarale (CUS Bari) con Paolo Montefusco ha conquistato immediatamente la testa della flotta, guidandola al primo cancello di Capitolo, seguito da Blu Oyster, Deheler 60 con Luca Scoppa (RYCSavoia) al timone e Fabio Montefusco alla tattica e da Scugnizza, IY 11.98 di Enzo De Blasio (CC Napoli).

Stessa formazione all’arrivo davanti a Polignano dove, in tempo reale Buena Vista ha tagliato l’arrivo alle 14 58’ 42” seguita da Blu Oyster con un distacco di 22’ e da Scugnizza con 27’ dal primo. Quindi hanno tagliato la linea di arrivo Obelix di Ciaravolo/Lanera (Cus Bari), Morgan IV di Nicola De Gemmis (CC Barion) , Aria di Guido Bianco (LNI Brindisi), Rats on Fire di Teseo Ranucci ( LNI Vieste) e Tridente Next dei fratelli Manfredonia (LNI Vieste) IY 11.98 con Daniele De Tullio.

La regata costiera è andata molto bene – ha affermato Mario Cucciolla, vice presidente Fiv VIII Zona. – Il vento contrariamente ai nostri timori, nel corso della mattinata, è salito in modo apprezzabile tanto che alcune imbarcazioni hanno attraversato i cancelli a una velocita di 8-9 nodi. Tutta la flotta ha percorso il campo di regata sfilando davanti alle grotte di Polignano e le calette di Monopoli, fino a raggiungere Capitolo. Verso le 16 tutte le barche hanno tagliato i traguardo e gli equipaggi si sono fiondati su panzerotti e focacce pronte, per loro a Cala Ponte”.

La Coppa dei Campioni continuerà sabato e domenica prossimi con regate tecniche a bastone, bolina-poppa. La manifestazione si svolge a “porte chiuse”, ma per seguire le regate e avere informazioni sull’andamento della competizione basterà collegarsi al sito internet della manifestazione o alle pagine social ufficiali.

 

fonte notizia e foto Comitato VIII Zona FIV

post

BASKET / B MASCHILE: MOLFETTA SCONFITTO A RIETI SOLO NEL FINALE

Nella quarta giornata della seconda fase del campionato di Serie B, Pavimaro Pallacanestro Molfetta sconfitta dalla capolista Rieti con il punteggio di 63-69. Partita decisa solo nei minuti finali.

Coach Carolillo inizia la partita con Dell’Uomo, Mazic, Gambarota, Bini e Visentin. Coach Righetti risponde con Traini, Loschi, Visentin, Ndoja e Paci. Avvio di partita equilibrato con le due squadre che non segnano molto. Gli ospiti con Cena e Drigo si portano sul più cinque, ma  il canestro di Serino fissa il punteggio sul 16-19 alla fine del primo quarto.

Nel secondo periodo i biancorossi soffrono la fisicità difensiva di Rieti che ne approfitta per allungare nel punteggio con due triple di Ndoja (20-30), la Pavimaro Molfetta ci prova con Mazic ma la tripla di Drigo e il canestro di Paci mandano le due squadre all’intervallo lungo sul 24-35. Parte subito bene nel terzo quarto la Pavimaro Pallacanestro Molfetta che con Visentin, Bini e Gambarota mette a segno un parziale di 9-0 (33-35), ma gli ospiti riescono ad allungare nuovamente guidati da due triple consecutive di Loschi che chiude il terzo periodo sul 42-53.

Negli ultimi dieci minuti di gioco, i biancorossi tornano in partita guidati dalle triple di Mazic e Bini (56-59), Rieti dall’altra parte risponde con Ndoja e Loschi ancora con il tiro da oltre l’arco dei sei e settantacinque  (59-65), Molfetta arriva fino al meno quattro ancora con Mazic ma nei secondi finali non riesce a recuperare definitivamente il gap, al Pala Poli Rieti vince per 63-69.

Con questa sconfitta la Pavimaro Pallacanestro Molfetta resta ferma a quota 16 punti in classifica in decima posizione. Prossimo impegno, domenica alle ore 18.00 in trasferta contro Formia.

Pavimaro Pallacanestro Molfetta: Mazic 17, Visentin 14, Bini 12, Gambarota 9, Calisi 5, Serino 4, De Ninno 2, Dell’Uomo, Azzollini, Totagiancaspro. Coach Carolillo.
Real Sebastiani Rieti: Loschi 23, Ndoja 17, Drigo 10, Cena 6, Paci 4, Provenzani 3, Traini 2, Visentin 2, Di Pizzo 2, Basile. Coach Righetti.

fonte notizia e foto Ufficio Stampa Pallacanestro Molfetta

post

CANOTTAGGIO / CUS BARI, 18 MEDAGLIE DAL MEETING NAZIONALE DI SABAUDIA

Canottieri del Cus Bari in avanscoperta al recente Meeting nazionale di società ed Universitari Master del Centro Sud andato in scena nei giorni scorsi sul Lago di Paola a Sabaudia (LT). Per il Cus, 18 medaglie: 6 oro, 6 argento e 6 bronzo.

A questa manifestazione, ben organizzata – ha commentato il tecnico cussini Alberto Boccuni – abbiamo partecipato con un terzo della squadra, per via delle limitazioni, sebbene si potessero convogliare tutte le categorie. In questa trasferta ci siamo concentrati su quelle giovanili. Tranne 3 atleti alla loro prima esperienza, che tuttavia si sono distinti positivamente, tutti hanno ottenuto medaglie”.

Gli ori sono stati vinti nel doppio B1 femminile con Alessia D’Alessandro misto con la Pro Monopoli. Quattro di coppia Allievi C F con Miriam Loconsole e Roberta D’Alessandro misto con Canottieri Roma e Canottieri Peloro. Otto Open F con la nostra Giuliana Di Marzo a capovoga, misto Pro Monopoli e Canottieri Firenze. Quattro senza cadetti in rappresentanza della Puglia, tutto formato da giovani canottieri del Cus, Filippo Prezioso, Nicola Rotondo, Davide Annacontini, Liantonio Aj. Due senza Master M ottenuto dai fratelli Schembri Adriano e Salvatore.

Gli argenti sono stati conquistati nel doppio Allievi C F con la nostra Miriam Loconsole, misto Marina Militare, quindi il  Singolo 7,20 Allievi B1 M da Andrea Annacontini. Ancora, Singolo 7,20 Allievi B2 M da Matteo Chimenti, Quattro di coppia Over 17 da Giuliana Di Marzo, con Pro Monopoli e Canottieri Firenze e Quattro senza cadetti M con Filippo Prezioso, Nicola Rotondo, Davide Annacontini, Liantonio Aj. Medaglie nel doppio Allievi B1 Mcon Brian Liantonio misto Canottieri Firenze.

I 6 bronzi sono stati ottenuti nel doppio Cadetti M vinto da Bruno De Santis, misto con Marina Militare, nel Quattro di coppia Cadetti M con Filippo Prezioso, Nicola Rotondo, Davide Annacontini, Liantonio Aj, negli Allievi B1 M da Andrea Annacontini, nel Singolo 7,20 Allievi B1 F da Alessia D’Alessandro. Poi, nel Quattro di coppia Cadetti F, in rappresentanza della Puglia in formazione mista con Basilicata, Miriam Loconsole e nel Doppio esordienti F con Francesca Ceglie e Antonella Campobasso.

Nonostante le difficoltà di una società che si allena sul mare, quindi con limitazioni sulle uscite, siamo andati benissimo. Quelle che in allenamento sembrano delle difficoltà, le onde marine, le correnti, il passaggio di imbarcazioni, ci hanno aiutato. In condizioni ottimali del lago, come in questi due giorni, i nostri trovano situazioni più favorevoli rispetto agli allenamenti e riescono a dare il massimo”.

Notizia e foto Cus Bari

post

BASKET / B MASCHILE: MOLFETTA OGGI RECUPERO A ROMA

Turno infrasettimanale per la Pavimaro Pallacanestro Molfetta che oggi, 7 aprile alle ore 18.30, affronta in trasferta la Luiss Roma nel recupero della prima giornata della seconda fase del campionato di Serie B.

La gara, inizialmente in programma per sabato 20 marzo, era stata rinviata a causa di alcune positività al Covid nella formazione capitolina. I biancorossi arrivano all’impegno dopo aver conquistato due importanti successi nella seconda fase contro Sant’Antimo e Avellino che hanno proiettato la squadra di Coach Carolillo in settima posizione a quota sedici punti. Dall’altra parte, la Luiss con dodici gare giocate e dodici punti era in piena corsa playoff al momento dell’interruzione.

La squadra allenata da Andrea Paccariè può contare in cabina di regia su Marco Pasqualin. Attenzione all’esperienza degli esterni Sanna e Tredici, rispettivamente 10 e 7 punti di media, e al miglior realizzatore della squadra il lungo Francesco Infante. Pronti a dare il loro contributo dalla panchina, il playmaker d’Argenzio, le guardie Murri e Bonaccorso e i due lunghi Martino e Gellera.

Dirigeranno l’incontro i Scarfò Giuseppe di Palmi e Riggio Samuele di Siderno. La gara si disputerà  a porte chiuse ma sarà possibile seguire la diretta su LNP Pass al costo di 3.45€.

Ufficio Stampa Pallacanestro Molfetta

post

VELA D’ALTURA / VIII ZONA FIV PUGLIA, AL VIA OGGI LA COPPA CAMPIONI

Inizia oggi, 7 aprile, la III edizione della Coppa dei Campioni – Campionato Vela d’altura, organizzata dal Circolo Canottieri Barion di Bari, in collaborazione con Marina di Cala Ponte di Polignano a Mare e con il supporto della Lega Navale di Monopoli, sotto l’egida del Comitato VIII Zona FIV Puglia. Campionato nelle acque del sud barese.

In gara ci saranno circa 28 imbarcazioni. Tra queste quelle qualificate di diritto perché vincitrici dalle classifiche dei campionati invernali delle Città di Manfredonia, Bari, Brindisi, Gallipoli e Taranto. Le altre barche, invitate a partecipare dal Comitato VIII Zona FIV.  Nei primi due giorni di gara, sempre con partenza da Marina di Cala Ponte di Polignano a Mare, ci si concentrerà sul controllo delle “stazze”. Ovvero, il rispetto delle normative riguardo le barche in gare, la loro costruzione, i pesi le misure e le vele.

Ci fa molto piacere tornare in acqua – ha affermato Alberto La Tegola, presidente del Comitato VIII Zona FIV- con la terza edizione della nostra manifestazione sportiva, che rappresenta il momento di eccellenza della vela d’altura regionale. Lo scorso anno abbiamo dovuto annullarla per il lockdown, inevitabile per contrastare l’emergenza sanitaria ancora in atto. Proprio per la pandemia sarà applicato un severo controllo e un protocollo sanitario”.

L’edizione 2021 della Coppa dei Campioni sarà infatti a “porte chiuse” e non ci saranno le consuete attività collaterali, tra le quali il Gran Galà. Non ci sarà pubblico, ma sarà data a tutti la possibilità di seguire le regate attraverso le dirette streaming visibili dalla pagina Facebook “Coppa Dei Campioni Ottava Zona Fiv” e il sito internet www.coppacampioniottavazonafiv.it.

Saranno presenti solo gli atleti, lo staff tecnico e i giudici di gara. Come da Federazione, abbiamo un protocollo molto rigido e ben definito per questo genere di manifestazioni. Saranno applicate una serie di cautele che serviranno a far stare tranquilli tutti. Tutte le persone verranno sottoposte ad un tampone antigenico, indosseranno la mascherina e rispetteranno il distanziamento interpersonale. Sarà imposto l’utilizzò dei detergenti per il lavaggio delle mani e non saranno aperti gli spogliatoi”.

La Coppa dei Campioni è una manifestazione di livello nazionale che attribuirà l’accesso, ai vincitori delle differenti classifiche, al Campionato italiano d’altura che si svolgerà al termine dell’estate.

fonte notizia e foto Comitato VIII Zona FIV

post

CANOA / BARION TRICOLORE CON ALESSANDRA CENTRONE

Canottieri Barion campione d’Italia di canoa fondo con Alessandra Centrone. Il responso arriva dall’Idroscalo di Milano per tre giorni capitale della canoa velocità.

Prima due giorni di gara nazionale valevole come selezione. Quindi i tricolori di fondo che hanno visto la 15enne barese imporsi nel K1 Ragazze 1° anno 5000 metri con il tempo di 25’32.70. Un risultato che le avrebbe consentito un ottimo piazzamento anche nella finale della classe superiore.
Che la Centrone si fosse presentata all’appuntamento lombardo in ottime condizioni di forma lo si era capito subito, da quando la promettente canoista del Canottieri Barion si era messa in evidenza nei due giorni di gare indicative per la nazionale Junior, categoria in cui è stata presa precocemente in considerazione sebbene gareggi nel 1° anno Ragazzi. Prima un oro nella finale di K1 200 metri, dopo essere stata davanti a tutte anche in batteria e semifinale, quindi un quinto posto nella finale del K1 500 metri, unica nata nel 2006 in gara.
Un bilancio davvero notevole se si pensa che Alessandra Centrone ha fatto meglio di atlete tutte più grandi di lei, anche di tre anni: “Si torna a casa con un titolo italiano – commenta Carlo Quaranta, direttore sportivo del Canottieri Barion – e tanto orgoglio per la nostra squadra con l’allenatore Dario Bianchini. Ma oltre al risultato ci conforta la competitività di Alessandra Centrone, anche al cospetto di atlete più grandi ed esperte. È stata seguita ed apprezzata. Speriamo a breve in una chiamata importante. Ma anche gli altri del gruppo hanno dato il massimo”.
Al Campionato Italiano di fondo, da segnalare il terzo posto della 17enne Teresa Corsini nel C1 senior. Mattia Santeramo, 17 anni, si classifica 27esimo nel K1 Junior, su 43 partecipanti. Nel K1 Senior il 37enne Maurizio Giuliani è 14esimo e nel K1 under 23 il 18enne Lorenzo Moretti, dopo una buona partenza nel gruppo di testa, cade in acqua per uno speronamento. Nella due giorni di gara nazionale, valevole come selezione Senior e prima gara indicativa Junior e Under 23, Corsini conquista due ottavi posti nelle finali C1 Juniores e Senior, sui 500 metri, ed un nono posto nel finale C1 Juniores 200 metri. Semifinali raggiunte nel K1 200 metri da Moretti fra i Senior (settimo) e Santeramo fra gli Juniores (ottavo).

Notizia e foto Ufficio stampa cc barion