post

JUDO / IL BARESE DE TULLIO ARGENTO AGLI ITALIANI JUNIORES

Sorrisi e podio per il Judo Team Iacovazzi che torna da Ostia con il secondo posto di Giuseppe De Tullio. Al Palapellicone, l’atleta del sodalizio valenzanese conquista la medaglia d’argento nella categoria meno 60 chili al campionato italiano Juniores 2021. Buona la prova per Paolo Parise, fermato al secondo turno al suo primo campionato italiano.

Medaglia d’argento anche sul collo della Cadetta Ilaria Finestrone, vice campionessa italiana Junior Under 21 nella categoria -48 chili.

Bronzo, quindi, per Alessia Giordano nella categoria più 78 chili.

post

JUDO / TEAM IACOVAZZI, TITOLO ITALIANO ESORDIENTI TARGATO PORRELLI

Dal Palapellicone, Palazzetto dello Sport di Ostia, i ragazzi della sezione Judo della valenzanese Judo Team Iacovazzi portano a casa un titolo italiano ed un piazzamento di lustro in arrivo dal campionato Esordienti.

Sul tetto d’Italia sale Michele Porrelli, Esordienti B Under 15 per i meno 38 chili. Risultato di rilievo anche per Matteo Petranca, quinto classificato nella categoria meno 46 chili.

post

JUDO / TEAM IACOVAZZI VALENZANO IN VETTA AI REGIONALI RAGAZZI ED ESORDIENTI

Una partecipazione a mani basse per la Judo Team Iacovazzi che nella giornata di ieri ha letteralmente sbaragliato il campo al campionato regionale Ragazzi ed Esordienti andato in scena al Palamartino di Bari. La sezione judo permette alla società valenzanese di classificarsi prima tra tutti i sodalizi partecipanti. Un successo enorme costruito dalle vittorie e dalle medaglie dei suoi portacolori.
Nella categoria Ragazzi, spiccano i due ori di Giorgia Frasca (meno 32 chili) e Domenico Palmisano (meno 36), i due argento di Giorgia Tranaso (meno 52) e Simone De Giglio (meno 40) e i due bronzo di Mattia Ottaviano (meno 36) e Michele Morisco (meno 45).
Strepitosi pure gli acuti della categoria Esordienti. Vedi gli oro di Alice Zuppardi (meno 57) e Nicola Gallo (meno 55), gli argento di Ginevra Cafaro (meno 57) e Mattero Serino (meno 40) e i bronzo di Francesco Terramea (meno 45) e Giovanni Burdi (meno 50).
A margine, ma non per questo meno importante, la qualificazione al campionato assoluto di Vincenzo Abbianante (primo nei meno 81 chili) e – di diritto – di Alessia Giordano e Giuseppe De Tullio.
notizia e foto Judo Team Iacovazzi
post

KARATE / IL 24 OTTOBRE CLINIC AL DHARMHA DI CASAMASSIMA PER KUMITE E KATA

E’ iniziato il conto alla rovescia per l’appuntamento al Dharmha di Casamassima (centro fitness in via Domenico Parente) che culminerà il prossimo 24 ottobre con un “Allenamento centro tecnico master” di kumite e kata, maschile e femminile. La giornata è sotto l’egida della Fijlkam, Federazione italiana judo, lotta, karate e arti marziali.

Nel karate, il kata ed il kumite sono due stili molto specifici. Il primo è un combattimento contro un avversario immaginario in cui vengono valutati la tecnica, la potenza e l’espressività. Il secondo è il combattimento vero e proprio con un avversario.

Il programma di domenica 24 ottobre si articolerà secondo la seguente organizzazione:

dalle 8.30 alle 10.30: Master kumite maschile e femminile col maestro Filippo Mitola;

dalle 10.30 alle 12.30: Master kata maschile e femminile col maestro Andrea Di Gennaro.

post

JUDO / MONDIALI JUNIORES, IL BARESE DE TULLIO SI FERMA AGLI OTTAVI

Si interrompe agli ottavi di finale il cammino mondiale di Giuseppe De Tullio, judoka portacolori del Judo Team Iacovazzi di Valenzano impegnato in queste ore al PalAltogusto di Olbia per il Campionato Mondiale Juniores di Judo 2021 (si conclude domenica 10 ottobre).

Al termine di una prova dignitosa (tre incontri), De Tullio – rappresentante azzurro per la Puglia nella categoria meno 60 chili – esce di scena agli ottavi combattendo contro il russo Parchiev visto che i Mondiali, come gli Europei, permettono il recupero solo se si accede almeno ai quarti.

“Siamo sulla strada giusta e a piccoli passi stiamo scalando la vetta”, il commento a caldo dei tecnici valenzanesi. Quello sardo è il primo evento giovanile mondiale che si svolge dopo le Olimpiadi di Tokyo e vede coinvolte 130 nazioni con più di 700 atleti pronti a contendersi nelle varie categorie il primato mondiale.

 

post

JUDO / ANCHE IL BARESE DE TULLIO AI MONDIALI JUNIORES DI OLBIA DAL 6 AL 10 OTTOBRE

Ci sarà anche il barese Giuseppe De Tullio al campionato Mondiale Juniores di Judo, competizione internazionale ufficializzata solo poche ore fa dal portale ufficiale FIJLKAM. Junior World Judo Championships che si svolgeranno al PalAtogusto di Olbia dal 6 al 10 ottobre 2021, primo evento giovanile mondiale a svolgersi dopo le Olimpiadi di Tokyo.

Per l’atleta dello Judo Team Iacovazzi di Valenzano, reduce dagli Europei Under 21 a Lussemburgo con la squadra azzurra, ci sarà la possibilità di confrontarsi con alcuni dei protagonisti del prossimo ciclo olimpico, in questo caso concentrato in un triennio, in ottica delle Olimpiadi di Parigi 2024.

L’evento prevede lo svolgimento delle competizioni che assegneranno i titoli individuali dal 6 al 9 ottobre, con lo svolgimento del blocco finali a partire dalle ore 16.00. Il 10 Ottobre sarà in programma il Mixed Team Event. La Cerimonia d’inaugurazione, alla quale presenzieranno il Presidente della International Judo Federation Marius Vizer, il Presidente FIJLKAM Domenico Falcone, si svolgerà mercoledì 6 ottobre alle ore 15.00 ed in modalità ridotta, in conformità delle restrizioni anti-covid previste per l’evento.

L’evento si svolgerà integralmente a porte chiuse, secondo quanto stabilito dai Protocolli IJF che disciplinano lo svolgimento delle competizioni internazionali nell’ottica del contenimento della diffusione del Covid-19.

fonte Fijlkam

post

“JUDO IS BACK”: LA PUGLIA E BARI A ROMA PER LO STAGE NAZIONALE AGONISTI

Scorso fine settimana dedicato allo stage agonisti “Judo is back”, dove la rappresentativa pugliese (folta la presenza barese) è stata impegnata presso le società A&M Judo Lattanzi e Castelverde, a Castelverde, Roma.
Lo stage ha visto una grandissima partecipazione di oltre 400 atleti tra esordienti, cadetti, junior e senior, e società provenienti da tutta Italia. Presenti all’evento molteplici atleti di assoluto rilievo del judo italiano che hanno brillantemente gestito e arricchito con le loro conoscenze lo stage in questione. “Orgogliosi del lavoro svolto dai nostri ragazzi e dai tecnici impegnati – la nota ufficiale della Federazione regionale – auguriamo a tutti un buon lavoro”.

post

JUDO EUROPEI U21 / IL BARESE DE TULLIO AZZURRO A LUSSEMBURGO: NIENTE PODIO, MA PROVE MAIUSCOLE

Apertura col botto per l’Italia Under 21 di judo che sta partecipando agli Europei juniores di Lussemburgo. In vetrina, la medaglia di bronzo di Assunta Scutto ed i quinti posti di Federica Silveri e Veronica Toniolo. Prima giornata di gare e ben tre le azzurre arrivate a giocarsi la medaglia, considerando anche che Giulia Carna, poi settima, si è fermata nei quarti in un derby azzurro. Un bottino niente male al quale – in fatto di prestazione – ha preso parte anche il barese Giuseppe De Tullio (categoria 60 chili) che ha superato il bielorusso Uladzislau Dubrouski ed è stato sconfitto dal georgiano Giorgi Sardalashvili.

Così il tecnico e maestro azzurro Raffaele Parlati: “Ottima la prova di Scutto, che ancora una volta conquista un meritato podio. Non da meno le prove di Toniolo e Silveri, che hanno lottato con caparbietà ed astuzia ma purtroppo si sono fermate ai piedi del podio. Da sottolineare poi la prestazione della giovanissima Carná, settima classificata, e degli altri atleti in gara oggi che si sono battuti con onore, cedendo le armi sono negli ultimi istanti dei loro incontri con atleti che hanno poi conquistato il podio. Senza dubbio, queste prestazioni lasciano ben sperare per i prossimi giorni e per le prossime competizioni. Dalle sconfitte bisogna imparare, aiutano a crescere ed a forgiare i campioni”.

Tra questi c’è senz’altro De Tullio, portacolori della Judo Team Iacovazzi Valenzano che sul proprio profilo social ha commentato le prove del suo atleta: “Orgogliosi di te Giuseppe. Hai dato tutto te stesso migliorandoti ancora. Esci agli ottavi con il forte georgiano poi vice Campione d’ Europa messo in seria difficoltà fino a 20 secondi dalla fine. Rimane la tua ottima prova Europea dopo aver vinto benissimo con il Bielorusso. I risultati arriveranno”.

fonte notizia Fijlkam e Judo Team Iacovazzi

post

JUDO / IL BARESE DE TULLIO DA OGGI CON GLI AZZURRI AGLI EUROPEI UNDER 21 DI LUSSEMBURGO

Ore di fibrillazione in casa della Judo Team Iacovazzi, realtà sportiva di Valenzano che da oggi seguirà col cuore in gola le vicende del proprio portacolori Giuseppe De Tullio impegnato con la squadra azzurra agli Europei Under 21 a Lussemburgo insieme altri sette compagni.

Si parte stamattina alle 10 nel National Centre for Sports and Culture “D’Coque” a Lussemburgo, con la partecipazione di 352 atleti di 43 nazioni e si proseguirà sino a sabato nelle gare individuali e domenica nella gara a squadre miste.

Cinque le categorie di peso impegnate nella prima giornata, tre femminili (48, 52, 57 kg) e due maschili (60, 66 kg) che vedranno subito impegnati ben otto azzurri, Assunta Scutto (48), Giulia Carnà, Federica Silveri (52), Veronica Toniolo, Chiara Zuccaro (57), Simone Aversa, Giuseppe De Tullio (60) ed Alexandru Comerzan (66).

“La preparazione per il Campionato Europeo è stata fatta nel migliore dei modi nel Bella Italia Village a Lignano Sabbiadoro – le parole di Dario Romano, responsabile della commissione juniores – . I ragazzi sono concentrati e pronti per l’obiettivo della gara in un clima sereno e costruttivo”.

Nella seconda giornata, in programma domani 10 settembre, toccherà ai 63 kg femminili con Thauany David Capanni Dias, Sara Lisciani e ai 70 kg con Martina Esposito. Quindi i 73 kg maschili con Luigi Centracchio, Vincenzo Pelligra e gli 81 kg con Bright Maddaloni Nosa. Sabato saliranno sui tatami lussemburghesi i 78 kg e +78 kg femminili con Asya Tavano e 90 kg, 100 kg con Daniele Accogli, Jean Carletti e +100 kg maschili con Lorenzo Rossi.

Nella competizione a squadre in programma domenica 12 l’Italia non parteciperà. Al seguito della squadra ci sono i tecnici Corrado Bongiorno, Giovanni Maddaloni, Raffaele Parlati, Dario Romano, Raffaele Toniolo, Vito Zocco (anche Covid-manager), Stefano Bonagura (medico), Alessio Melchiorre (fisioterapista).

fonte FIJLKAM

foto Judo Team Iacovazzi

post

MENO DIECI ALLA RIAPERTURA: ULTIMI RITOCCHI AL DHARMHA, NUOVA ACCADEMIA DEL FITNESS A CASAMASSIMA

di Pierpaolo Paterno

Il 6 gennaio 2022 saranno spente 15 candeline. Si avvicina, quindi, il tempo della maturità per il centro Dharmha di Casamassima (www.dharmha.it), struttura polifunzionale di via Don Domenico Parente che dal prossimo 1 settembre riaprirà i battenti dopo dieci lunghi mesi di inattività e chiusura forzate per via delle disposizioni governative legate alla pandemia sanitaria del Covid 19: “Aspettiamo questo momento da ottobre 2020, periodo iniziale del secondo lockdown che ha fatto scrivere la parola fine ad una precisa stagione storica della nostra struttura” le parole di Beppe Tatone, amministratore unico Dharmha dal 2012 in poi.
“Ma adesso – dice con una straordinaria motivazione – siamo pronti per la rinascita. Il pensiero corre subito ai nostri circa duemila iscritti per i quali abbiamo sofferto tantissimo, stretto i denti e preso anche decisioni molto dolorose. Come, per esempio, la conversione dell’area piscina in spazio interamente dedicato al fitness. Le istituzioni e le federazioni sportive ci hanno abbandonato nel momento del bisogno. Ma non ci siamo mai arresi, ed ora eccoci qui più forti e carichi di prima”.
Quelle che erano la piscina semi olimpica (25 metri per 12,5) ed una vasca più piccola di 4 metri per 2 si sono trasformate in un’area immensa di mille mq con oltre 94 attrezzi Technogym (azienda italiana leader del settore), di cui quasi una trentina a carico libero senza limite di peso. Per ogni gruppo muscolare ci si potrà allenare usufruendo di almeno venti macchinari.

Tatone spiega le ragioni del cambiamento: “La pandemia, le restrizioni ed i timori degli utenti legati alla condivisione degli spazi negli spogliatoi avevano già sensibilmente ridotto il numero dei frequentatori della piscina. Cifre insufficienti per coprire e giustificare costi di gestione e spese di manutenzione anche a struttura spenta. Togliere la vasca è stata una scelta dolorosa, ma necessaria ed inevitabile”.
Il presente ed il futuro saranno senz’altro più belli: “Da oggi – continua l’imprenditore di origini capursesi trapiantato a Casamassima dal lontano 1993 – l’area metropolitana di Bari potrà disporre di una vera e propria accademia del fitness, una scuola sportiva multidisciplinare sul modello americano. Il punto di forza sarà proprio la nuova sala attrezzi di mille mq con zona riservata alla pesistica, al calisthenics (lavoro a corpo libero, ndr), al funzionale e al powerlifting con una gabbia super accessoriata di circa 15 metri di lunghezza”. L’attività di body building sarà seguita da un paio di istruttori. Tutte le altre saranno seguite da specialisti e professionisti dedicati in corsi strutturati ad hoc.

Senza dimenticare la zona relax attigua al nucleo centrale della struttura (divani confortevoli sui quali ricaricare energie fisiche e mentali durante e dopo il workout), al di là della vetrata spicca Il tempio delle arti marziali” – un salone riservato alle arti marziali di 400 mq con un ring di 7,30 metri per lato, quadrato regolamentare di 53 mq per ospitare i campionati italiani di disciplina (pugilato, MMA, Kick boxing, Karate, Jujutsu e altro) con tanto di circuiti di telecamere per la trasmissione in streaming degli eventi. Nella circostanza, si potrà disporre di uno spazio attiguo di altri 800 mq per ospitare il pubblico.
prima puntata