post

LOTTA OLIMPICA, BARESI OTTO VOLTE SUL PODIO ALL’APULIA BEACH WRESTLING

Il lido Albatros di Margherita di Savoia si è tinto dei colori del Cus Bari. Nella località Bat si è infatti svolta nei giorni scorsi la quinta edizione del “Trofeo Apulia Beach Wrestling – Memorial Giuseppe Vitucci”, durante il quale i ragazzi della lotta olimpica del Cus Bari hanno ottenuto 4 medaglie d’oro, una d’argento e 3 di bronzo, piazzandosi al quinto posto nella classifica generale delle società in gara.

Al termine della competizione, che ha visto la partecipazione di circa duecento atleti, tutti i lottatori cussini hanno vinto una medaglia. Sul gradino più alto del podio sono arrivati Nathan Armenise e Nicola Sedicina negli Esordienti A 50 e 40 kg, Denny Petrosillo negli Under15 50 kg e Nicola Lattanzio nei Ragazzi 50 kg, mentre Giuseppe Cellamare si è classificato secondo negli Esordienti A 50 kg. Bronzo invece per Paolo Malerba negli Under15 60kg, Mattia Cristian nei Senior 70 kg e Gaetano Malerba nei Senior 80 kg.

La Beach Wrestling è un tipo di lotta praticato sulla sabbia o in acqua e, a differenza della lotta greco-romana, prevede l’uso delle gambe e la possibilità di fare sgambetti. Il bagaglio tecnico è simile a quello della lotta libera, ma non è possibile lottare a terra ed è infatti praticata solo da posizioni in piedi. La Beach Wrestling è stata inserita fra le discipline presenti nei Giochi olimpici giovanili e nei Giochi del Mediterraneo sulla spiaggia.

“È stata una bella gara – ha commentato Sergio Armenise, tecnico del Cus Bari -. Sia Sedicina che Armenise, già campioni d’Italia Under15, non hanno avuto rivali, e pure Lattanzio, nonostante la giovane età, ha dimostrato tutte le sue qualità. Per Denny Petrosillo si trattava dell’esordio, ma il ragazzo ha comunque sbaragliato gli avversari vincendo quattro incontri su quattro. È stata una gara emozionante, durante la quale i nostri atleti hanno espresso il loro valore nella lotta olimpica sulla sabbia”.

fonte cus bari

post

TAEKWONDO / ALLA PUGLIA L’OLYMPIC DREAM CUP

Si è chiusa poche ore fa a Roma la quattro giorni che ha visto protagonista il taekwondo nella bellissima cornice del Foro Italico. L’ultimo appuntamento è stato riservato come da tradizione all’Olympic Dream Cup. La competizione nazionale, che vede sfidarsi i migliori atleti di tutte le regioni d’Italia dai Cadetti ai Seniores, ha registrato il successo della Puglia che al termine di un appassionante testa a testa ha superato il Lazio. Sul podio anche la Sicilia che insieme alla Liguria, quarta nella classifica finale, ha confermato la crescita del movimento. Per il comitato regionale Puglia si tratta del quinto titolo in assoluto, che le è valso il soprannome di “Pentacampeon”.

Due giornate importanti, che hanno mostrato una volta di più l’impegno della FITA nell’organizzare l’evento e dei Comitati Regionali, delle associazioni sportive e delle palestre di tutta Italia nel partecipare a una straordinaria iniziativa ormai diventata un appuntamento fisso del calendario sportivo italiano. Dopo la sfilata inaugurale di ieri e i primi risultati, oggi i verdetti definitivi: “Ancora una volta – afferma Angelo Cito – chiudiamo un’edizione che ci arricchisce a livello di emozioni e ci gratifica per il riscontro ricevuto. A conferma di tutto ciò basta semplicemente citare i numeri di questa edizione: oltre 2000 i piccoli atleti sognano di diventare grandi protagonisti Kim e Liù; 1300 ragazzi provenienti da tutta Italia che si sono sfidati nell’Olympic Dream Cup e infine il pubblico che ha reso questi quattro giorni esaltanti aldilà dell’aspetto sportivo. E poi, a chiudere il cerchio, il bellissimo momento che visto protagonisti gli over 60. Decine di persone che hanno indossato il dobok e hanno trasmesso emozioni e passione al pubblico che gli ha applauditi. Un mix di ieri, oggi e domani che ci proietta immediatamente ai Giochi Olimpici”.

“Tra due mesi – prosegue il numero uno della FITA – saremo a Parigi con i nostri Ilenia Matonti, Vito Dell’Aquila, Simone Alessio e Antonino Bossolo, ma qui, al Foro Italico, sicuramente abbiamo avuto la fortuna di ammirare quei piccoli campioni che un domani sapranno regalarci emozioni a cinque cerchi. L’unicità di questa kermesse è quella di aver unito proprio il movimento di base a quelli che possono essere già considerati campioni della nostra disciplina e in questo senso mi piace prendere in prestito la definizione che il Ministro Abodi, venendoci a trovare, ha dato: “un evento geniale”. Adesso però concentrati: andiamo a Parigi”.

fonte taekwondo italia

foto lacronacadiroma

post

TAEKWONDO, DA OGGI AL 3 GIUGNO DUE EVENTI NAZIONALI AL FORO ITALICO DI ROMA

Fine settimana di grandissimi eventi nel segno del taekwondo al Foro Italico. Appuntamento da oggi al 3 giugno per la Kim e Liù e la Olympic Dream Cup. La splendida cornice del Foro Italico di Roma sarà il palcoscenico di queste due importanti manifestazioni di Taekwondo. Un weekend di sport che vedrà la partecipazione di quasi 3000 atleti, riunendo famiglie e appassionati da tutta Italia e non solo.
Le prime tre giornate saranno riservate alla sedicesima edizione del Kim e Liù. Si tratta del più grande evento a livello europeo riservato ai piccoli atleti dai 6 agli 11 anni. Saranno 1800 i giovani protagonisti provenienti da tutto il continente. Costituisce ormai un appuntamento fisso per gli appassionati di Taekwondo, poiché da qui sono infatti passati moltissimi piccoli atleti che hanno calcato e tutt’ora calcano i più grandi palcoscenici del Taekwondo mondiale. Ultimi esempi quelli di Vito Dell’Aquila e Simone Alessio, che pochi anni fa hanno mosso i loro primi passi proprio sui quadrati del Kim e Liù e che tra poche settimane rivedremo protagonisti nei campi di gara di Parigi 2024.
Oggi, il Kim e Liù Internazionale – Italy Open, un torneo aperto a tutte le nazioni d’Europa per gli atleti di 10/11 anni, vedrà impegnati giovani protagonisti provenienti da Paesi come Moldavia, Spagna, Malta, Ucraina, Albania, Germania, Grecia e Francia.
Nei primi tre giorni, sarà la volta della Next Gen dei futuri campioni italiani che si sfideranno sui quadrati del Foro Italico.
Questa kermesse va oltre il risultato sportivo, promuovendo il lato educativo e formativo dello sport, come il rispetto, la disciplina e la solidarietà. È un evento che supera il semplice agonismo, portando al Foro Italico la massima espressione dello sport di base e celebrando i valori fondamentali che formano gli atleti di domani. Tutto questo nell’ambito di giornate di festa e giochi. Il 2 e 3 giugno sarà la volta carica dei 1000 dell’Olympic Dream Cup. Numerosi infatti saranno gli atleti presenti, suddivisi in squadre regionali, che si contenderanno il titolo di team più forte d’Italia. Le categorie senior, junior e cadetti vedranno gli atleti di massimo livello del Taekwondo italiano contendersi la vittoria finale.

fonte taekwondo italia

post

TAEKWONDO / DE GIOSA E SCHIRALDI: DUE BRONZO KANKUDAI AGLI ITALIANI DI CAMPOBASSO

Ottime prestazioni per gli atleti universitari della KankuDai Fumarola team di Bari. Al Campionato italiano disputato lo scorso fine settimana a Campobasso, due le medaglie conquistate dagli atleti baresi. Nel freestyle cinture nere bronzo per Cosimo De Giosa. Bronzo anche nelle forme per Schiraldi Roberta (cinture rosse). Sfortunate le altre atlete del team barese in gara (La Torre Morgana e La Torre Lucrezia).

post

TAEKWONDO, SUCCESSI LUCANI PER KANKUDAI FUMAROLA TEAM

Anche in Basilicata il team di Taekwondo Kankudai Bari porta a casa un discreto bottino di trofei. Al campionato interregionale disputato a Policoro ottime prestazione per i tredici atleti baresi in gara. Oro nelle rispettive categorie per Martino Fumarola, Daniela Colucci, D’Ambrosio Lorenzo, De Giosa Damiana e Alessio Fumarola. Argento per Cosimo De Giosa, Pasculli Giulia e Girone Gabriel. Bronzo Per Livorti Samuel e Spizzico Emanuele. Bravissimi anche Luca Mattone, Marco Straziota e Di Bari Francesco, ai piedi del podio con ottime prestazioni individuali in categorie molto numerose. KankuDai terza classificata come società.

post

LOTTA, DAI PAESI BASSI MEDAGLIE PER IL CUS BARI

Giorni di trionfi per il Cus Bari allo Sportcentrum Galgenwaard di Utrecht (Paesi Bassi), dove si è svolto “Ester Tournament”, torneo internazionale di Pasqua di lotta olimpica, specialità greco-romana. Il Cus Bari, insieme alla Ssd Club Atletica Pesante Como, ha rappresentato l’Italia ottenendo due medaglie e un buon quinto posto a livello internazionale.

Alla competizione, riservata a tutti gli atleti sotto i 21 anni, hanno partecipato 25 nazioni e più di 650 atleti provenienti da ogni parte del globo. I ragazzi del Cus Bari, allenati dai coach Sergio Armenise e Francesco Costantino, dopo le vittorie ottenute nelle scorse settimane ai Campionati italiani under 15, si sono dimostrati capaci di giocarsi importanti successi anche a livello mondiale.

Nicola Sedicina, non ancora dodicenne, ha ottenuto la medaglia d’argento, ribaltando ben due incontri e arrendendosi solo in finale contro John Kromm, avversario tedesco più grande di lui di due anni. Il bronzo, invece, è stato ottenuto da Tiziano Monopoli, che si è ancora una volta distinto disputando un ottimo torneo con una grande tecnica riconosciuta anche dagli avversari. Nonostante abbia infatti perso il primo incontro con colui che ha poi vinto la categoria, non si è demoralizzato e ha continuato a combattere con carattere e determinazione, arrivando a raggiungere comunque il podio con un ottimo bronzo. Nathan Armenise, infine, dopo aver vinto ben cin incontri per superiorità tecnica, è stato sconfitto in semifinale, classificandosi quinto ai punti.

È stato un torneo difficile, fatto di ansie e paure – ha commentato Sergio Armenise – con un livello tecnico molto alto. Nonostante questo siamo riusciti a portare i nostri ragazzi a raggiungere uno strepitoso successo. I nostri atleti crescono sempre più come tecnica e come esperienza. Per noi è una grande soddisfazione e puntiamo a vedere, un domani, un nostro atleta partecipare ad una Olimpiade”.

noitiza e foto cus bari

post

TAEKWONDO, 17 MEDAGLIE PER KANKUDAI BARI ALL’INTERREGIONALE FORME

Pieno di medaglie per il team barese KankuDai al campionato interregionale forme Puglia di Taekwondo. La compagine barese a pochi passi dal podio squadre grazie ad un bottino di ben 17 medaglie:
Oro: Fumarola Martino Fumarola Alessio
Colucci Daniela
D’ambrosio Lorenzo
De Giosa Damiana
Argento: Pasculli Francesco
Scardicchio Maddalena
Mattone Luca Xuan
Spizzico Emanuele
Bronzo: Longo Claudio
Pasculli Giulia
Livorti Samuel
Volpe Silvia
De Giosa Cosimo
Fumarola Davide
Straziota Marco
Di Bari Francesco

post

TAEKWONDO, BARESI IN CINTURA NERA CON KANKUDAI FUMAROLA TEAM

Nuove cinture nere per il team barese di Taekwondo, KankuDai Fumarola Team. Nell’esame regionale di graduazione la compagine barese ha presentato 7 candidati, tutti promossi ai gradi successivi. Terzo Dan superato per Cramarossa Federica, Scardicchio Maddalena, Pasculli Giulia, Fumarola Alessio e Volpe Silvia (terzo Poom). Primo Dan conseguito invece per La Torre Lucrezia e La Torre Morgana. Un risultato che segue al conseguimento del quarto Dan nazionale per i Maestri Colucci Daniela e Cosimo De Giosa e che conferma la qualità del team barese. Ora l’appuntamento è per il campionato interregionale Poomsae e Freestyle, in programma il 27 e 28 gennaio al PalaFlorio di Bari.

Fonte KANKUDAI

post

FUMAROLA TEAM BARI IN ALTO CON SCHIRALDI E LATORRE

Atlete del Fumarola Team Bari in passerella al Comune. Schiraldi Roberta e Latorre Lucrezia sono state premiate nelle scorse ore per i risultati ottenuti al recente campionato italiano universitario, disputato a Camerino, con il team Cus Bari. Quattro le medaglie ottenute: oro e bronzo per Roberta (combattimento e forme) e due bronzi per Lucrezia (combattimento e forme). Appena un gradino giu dal podio Latorre Morgana.

Notizia e foto Fumarola Team Bari

TAEKWONDO, FUMAROLA TEAM LEADER ALL’INTERREGIONALE DI POLICORO

Anche all’interregionale taekwondo di Policoro gli atleti della Kanku Dai Fumarola Team sono autori di una buona prestazione.

Oro per Daniela Colucci e Martino Fumarola, argento per Pasculli Francesco, Capurso Elena, De Giosa Cosimo. Bronzo per Straziota Marco. Bravissimi gli altri due atleti del team impegnati in questa gara, Franco Michele e Franco Giorgia, entrambi di pochissimo ai piedi del podio alla loro prima esperienza.

Fonte Fumarola Team