post

CANOTTAGGIO, DOPPIO BRONZO PER IL BARION AL MEMORIAL D’ALOJA

Doppietta di bronzi firmati dal Circolo Canottieri Barion al prestigioso appuntamento internazionale del Memorial d’Aloja di Piediluco. Sul podio i canottieri baresi Alessandra Quaranta e per il doppio Tamborrino – Bellomo.
Ormai appuntamento fisso quello del Memorial per il Barion che quest’anno sale per ben due volte sul podio con i bronzi del Singolo U19 di Alessandra Quaranta e del 2x U19 dei soliti Pasquale Tamborrino e Leonardo Bellomo.
Notizia e foto barion

post

CANOTTAGGIO / PRIMATO CC BARION AL PRIMO MEETING NAZIONALE DI PIEDILUCO

Primato del Circolo Canottieri Barion al Primo Meeting nazionale di canottaggio andato in scena nelle scorse ore. Tutto merito del “4 di coppia” composto da Alessandra Quaranta, Chiara Tamborrino, Sofia Caliandro e Gabriella Biscardi, primo classificato nella gara di ieri. Ottime anche le prestazione di Alessandra Quaranta che conquista l’8º posto in finale A sul singolo under19. Leonardo Bellomo si classifica in finale B, secondo sul singolo e terzo sul doppio Under 19 assieme al compagno Pasquale Tamborrino.
Si fermano alle qualificazioni dopo delle buone gare, il “2 senza” di Gabriella Biscardi e Sofia Caliandro, il singolo di Pasquale Tamborrino e di Michelangelo Quaranta, oltre al doppio pesi leggeri misto Speranza.
notizia e foto cc barion
post

CANOTTAGGIO GRAN FONDO / TRICOLORE BARION NEL 4 DI COPPIA U17 MASCHILE

Esulta il Canottieri Barion al Campionato Italiano di Gran Fondo di canottaggio. Ai Tricolori di Sabaudia il circolo barese di molo San Nicola conquista il titolo italiano nelquattro di coppia under 17 maschile con Leonardo Bellomo, Antonio Schirone, Claudio
Straziota e Pasquale Tamborrino ed un argento nel quattro di coppia under 19 femminile con Gabriella Biscardi, Sofia Caliandro, Alessandra Quaranta e Chiara Tamborrino. Nel medagliere anche un altro secondo posto nel doppio cadetti
maschile, con Federico Biscardi e Riccardo Traversa in evidenza nel meeting di categoria.

Un oro e due argenti chesuggellano un’eccellente stagione sportiva, nell’appuntamento conclusivo del calendario remiero: «Anche nell’ultima trasferta dell’anno – rimarca Francesco Rossiello, presidente del Circolo Canottieri Barion – i nostri ragazzi sono stati strepitosi. Ed è bellissimo che ad ottenere gli ultimi successi siano
stati gli equipaggi più numerosi, ad ulteriore conferma del valore di un gruppo in cui i nostri atleti si aiutano l’un l’altro, mettendosi reciprocamente nelle condizioni di dare il meglio di sé. Non ci poteva essere viatico migliore per la consueta premiazione di fine anno che li vedrà protagonisti nella sede sociale di molo San Nicola».

La domenica si era apertacon il successo nel quattro di coppia maschile under 17, che ha visto l’imbarcazione del Canottieri Barion percorrere in 21:00:90 i seimila metri di percorso, davanti a Sanremo e Cus Bari. È il trionfo di un equipaggio che è una vera e propria famiglia, e non solo per la parentela fra alcuni degli atleti: inseparabili Pasquale Tamborrino, al terzo titolo italiano, e Leonardo Bellomo
che ne ha addirittura collezionati quattro e che stavolta è salito sul gradino più alto del podio con il cugino Antonio Schirone, con Claudio Straziota a completare un poker di canottieri sempre molto competitivo.

con il successo nel quattro di coppia maschile under 17, che ha visto l’imbarcazione del Canottieri Barion percorrere in 21:00:90 i seimila metri di percorso, davanti a Sanremo e Cus Bari. È il trionfo di un equipaggio che è una vera e propria famiglia, e non solo per la parentela fra alcuni degli atleti: inseparabili Pasquale Tamborrino, al terzo titolo italiano, e Leonardo Bellomo
che ne ha addirittura collezionati quattro e che stavolta è salito sul gradino più alto del podio con il cugino Antonio Schirone, con Claudio Straziota a completare un poker di canottieri sempre molto competitivo.

A festeggiare con loro, le ragazze giunte seconde in under 19, sempre nel quattro di coppia: con il tempodi 25:23:40 hanno conquistato l’argento Gabriella Biscardi, Sofia Caliandro, Alessandra Quaranta e Chiara Tamborrino, piazzandosi dietro Aniene e davanti a Varese. Per tutte un bel bis dopo le vittorie conquistate in estate ai tricolori di beach sprint. E nel meeting di categoria pure disputatosi a Sabaudia nel fine settimana, è arrivato un altro argento da Federico Biscardi e
Riccardo Traversa, che hanno chiuso il doppio cadetti (13 anni) alle spalle di Piediluco e davanti alla Marina Militare.

di 25:23:40 hanno conquistato l’argento Gabriella Biscardi, Sofia Caliandro, Alessandra Quaranta e Chiara Tamborrino, piazzandosi dietro Aniene e davanti a Varese. Per tutte un bel bis dopo le vittorie conquistate in estate ai tricolori di beach sprint. E nel meeting di categoria pure disputatosi a Sabaudia nel fine settimana, è arrivato un altro argento da Federico Biscardi e
Riccardo Traversa, che hanno chiuso il doppio cadetti (13 anni) alle spalle di Piediluco e davanti alla Marina Militare.

Ad accompagnare ed incoraggiare i ragazzi gli onnipresenti tecnici Alessandro Dironzo ed Agostino Iurilli, raggianti per i risultati raggiunti assieme all’intero ConsiglioDirettivo del Canottieri Barion: «Si chiude un altro anno – osserva il ds Carlo Quaranta – pieno di soddisfazioni per tutte le nostre sezioni sportive. Adesso
è tempo di festeggiare ma soprattutto di ricaricarci per una nuova entusiasmante stagione, in vista del 2024 che saluterà il 130esimo compleanno
del circolo».

Direttivo del Canottieri Barion: «Si chiude un altro anno – osserva il ds Carlo Quaranta – pieno di soddisfazioni per tutte le nostre sezioni sportive. Adesso
è tempo di festeggiare ma soprattutto di ricaricarci per una nuova entusiasmante stagione, in vista del 2024 che saluterà il 130esimo compleanno
del circolo».

Fonte CC BARION

post

CANOTTAGGIO, IL BARESE TAMBORRINO VICE CAMPIONE ITALIANO DI FONDO

Il canottiere barese del circolo Canottieri Barion Pasquale Tamborrino arriva ad un soffio dal gradino più alto del podio degli Italiani di fondo a San Giorgio di Nogaro.
Di seguito gli altri risultati dei baresi del Barion.
Nel singolo U17 Maschile 9º posto per Leonardo Bellomo, 24º posto per Francesco Scaramuzzi, 26º posto per Schirone Antonio e 33º posto per Claudio Straziota Nel Singolo U19 4º posto per Alessandra Quaranta, 6º posto per Luigi Dolce nel Singolo Senior A, 5º posto nel singolo U23 per Sofia Caliandro, 5º posto tra le PL per Chiara Tamborrino, 12º posto per Gabriella Biscardi nel singolo U17 e infine 8º posto per Michelangelo Quaranta nei Pesi Leggeri fresco di College.

Fonte Barion

post

CANOTTAGGIO, CUS BARI DI ORO AGLI ITALIANI DI FONDO

Un argento ed una medaglia di legno per la sezione canottaggio del CUS Bari ai Campionati italiani di fondo in quel di San Giorgio di Nogaro.

Gloria Licciardi, giovane talento del Cus Bari under 17, ha aperto la giornata di regate con una performance straordinaria, nonostante le avverse condizioni meteorologiche. La giovane cussina si è laureata vicecampionessa d’Italia in singolo al suo primo anno di categoria, piazzandosi a soli 2 secondi dal titolo conquistato dal CC Aniene. Un risultato straordinario che testimonia il suo talento.

A distanza di un’ora, l’accoppiata Liantonio-Prezioso ha affrontato la sfida nel 2 senza, lottando con determinazione per raggiungere il podio. Nonostante abbiano dovuto accontentarsi della medaglia di legno, il loro sforzo e impegno sono stati riconosciuti, contribuendo a consolidare la presenza del Cus Bari nella competizione.

Il singolo Andrea Licciardi ha concluso la giornata con una performance di alto livello, conquistando il 5º posto tra i singolisti più forti d’Italia. Competendo contro 58 under 17, Licciardi ha dimostrato la sua eccellenza anche superando atleti di alto livello che hanno vestito la maglia azzurra durante l’anno.

Il direttore tecnico, Carlo Alberto Vedana ha commentato i risultati sottolineando: “Il talento di questi ragazzi è innegabile, ma la dedizione e l’impegno che ci mettono ogni giorno è inspiegabile. Ringraziamo infatti le famiglie e l’intero Cus che ci sta permettendo di volare sempre più alto. Chiudiamo al meglio questa stagione e speriamo che tali risultati continuino nel tempo”.

Fonte CUS BARI

post

COPPA LYSISTRATA, BRILLANO I CANOTTIERI DEL CUS

Grande soddisfazione per i podi degli equipaggi cussini del canottagio. Gli atleti baresi centrano 2 argenti e 1 oro alla Coppa Lysistrata Napoli 2023.

I risultati:

1° Classificato 4 + GIG Cadetti Mix
L’equipaggio composto da: Livorti Carlotta, Annacontini Andrea, Chimenti Matteo D’alessandro Alessia, Bussola Nicola -Tim

2° classificato 8 + master
L’equipaggio composto da: ntezza Andrea, Di Maio Vincenzo, Prezioso Antonio Giuseppe, Fanelli Marco, Fino Gianfranco, Antonacci Domenico, Speranza Alessandro -Tim.

2° classificato 8 + Lysistrata
L’equipaggio composto da: Fiume Emanuele, Vedana Carlo Alberto, Castoldi Mario, Rotondo Nicola, Triggiani Sidney Domenico, Liantonio Alexander, Prezioso Filippo, Speranza Alessandro -Tim

Fonte CUS BARI

post

CANOTTAGGIO, CUS BARI TOP AL SILVERS E KINDERS SKIFF

Grandi risultati della sezione canottaggio del Cus Bari, ottenuti nelle regate Silverskiff e Kinderskiff svoltasi a Torino nei giorni scorsi.

In due giornate di gare intense gli atleti baresi si sono particolarmente distinti in tutte le categorie, a partire dal piccolo Carlo Prezioso di soli 11 anni, sino ad arrivare al veterano Giuseppe Martinelli di ben 72 anni. Le regate che si sono svolte per prime sono state quelle della Kinderskiff, disputate su percorsi di 1000m e 4000m per atleti di 11 e 12 anni. Qui Carlo Prezioso, categoria Allievi B1, ha sfiorato il podio piazzandosi 4º, con un tempo di 6,23.423, a soli 3 secondi dal podio. Sulla stessa distanza, ma al femminile, categoria Allievi B2, Elena Cioffi ha ricevuto una promettente medaglia d’argento a un soffio da quella d’oro. Sulla distanza di 4000m, i giovani atleti si sono imposti, ottenendo un oro e 2 bronzi. I bronzi sono stati ottenuti da Andrea Annacontini, classe 2010, che è riuscito a tenere testa nonostante il poco distacco dagli altri avversari con un tempo di 18,17.909 e da Matteo Chimenti che ha chiuso con 17,02.071, mettendosi in mostra su 79 coetanei, dietro solo ai padroni di casa della canottieri Esperia. Ha vinto la Kinderskiff nella categoria allievi C femminile, Carlotta Livorti che ha messo la firma su tutta la manifestazione, vincendo anche tra le cadette, un anno più grandi, grazie al suo tempo di 18,46.866.
“Siamo davvero soddisfatti di questi piazzamenti – ha affermato Emanuele Fiume, allenatore della squadra agonistica giovanile – poiché sono davvero promettenti. Speriamo infatti di continuare cose in prospettiva futura, soprattutto nelle categorie maggiori”.
Domenica, i più grandi si sono cimentati sulla prestigiosa distanza di 11km, vinta da Gloria Licciardi la quale ha terminato il suo percorso in soli 48,02.398, dando un distacco di più di 1 minuto alla seconda classificata svizzera. Il suo tempo inoltre, le vale anche come terzo piazzamento tra le under 19, di ben 3 anni più grandi. Solo 2 atlete under 19 sono riuscite a fare meglio di lei, rispettivamente la vice campionessa del mondo e campionessa europea in 4x, e la vicecampionessa del mondo in 1x, distanziatasi meno di 10 secondi dall’atleta barese. Ancora, Eva Gatto si è piazzata 11esima tra le under 19. Giuseppe Martinelli, categoria Master H, ha chiuso all’ottava posizione. Tra gli under 17, sono andati bene i gemelli Licciardi, al primo anno di categoria. Andrea a pochi secondi dal podio, con 44,58,222, si è aggiudicato un importante 5º posto, imponendosi tra più di 65 iscritti, dando filo da torcere anche a nomi già ben noti alla nazionale under 19.
“Quelli di queste giornate sono davvero dei grandi risultati – ha affermato il DT cussino Carlo Alberto Vedana – che la nostra squadra merita tutta. Tutti i piazzamenti sono frutto di grande impegno giornalieri di atleti e tecnici di tutta la stagione 2023. Torniamo a casa contenti di questo ricco bottino di medaglie torinese, ma occhio ai prossimi impegni per la fine dell’anno, a partire dal Campionato Italiano di fondo previsto a fine mese dove speriamo di confermare e migliorare il nostro valore”.

CANOTTAGGIO / IL BARESE LOCONSOLE SFIDA I GIGANTI MONDIALI DEL COASTAL ROWING

L’under 23 canottiere barese Gabriele Loconsole si prepara a sfidare i giganti mondiali del Coastal Rowing nella due giorni – oggi e domani nelle acque del porto di Barletta – del “2023 World rowing coastal championship”. Il ventiduenne portacolori azzurro, in forza al Cernobbio e militare dell’aeronautica militare, si confronterà al cospetto di altri 54 atleti provenienti dall’intero globo terrestre, alcuni dei quali autentici campioni della disciplina e di gran lunga più anziani e navigati.

Unico barese e pugliese della truppa Italia remi, Loconsole sarà impegnato nella giornata di oggi per le batterie eliminatorie che lo vedranno all’opera in barca per ben sei chilometri, destreggiandosi sul singolo in un insidioso circuito a boe e prevedendo circa trecento metri di corsa sia ad inizio che a fine gara: “Per non sbagliarmi – il curioso retroscena – sto seguendo il consiglio di alcuni canottieri più esperti. E cioè – dice Loconsole – disegnerò il tragitto gara con la disposizione delle boe direttamente sulla parte anteriore del quadricipite destro. Sarà il mio navigatore satellitare speciale, sperando di non incorrere in errori e di dispensare le giuste energie su una distanza lunga in cui non sono ammessi cali di concentrazione”.

Molto dipenderà anche dalle condizioni del mare e del vento. Il campo gara del porto barlettano si presenta aperto e quindi potenzialmente a repentini cambi di vento. Una ulteriore condizione di cui tenere conto nel corso della competizione: “A questo – conclude il giovanissimo canottiere barese – sono abituato – avendo già disputato in estate diverse gare internazionali di livello. Sul piano atletico sono molto preparato, avendo lavorato per i Giochi del Mediterraneo in programma in Grecia e poi saltati proprio per il maltempo. Ed anche grazie ai consigli tecnici a distanza dei miei allenatori societari Tagliabue e mio fratello Samuele”.

CANOTTAGGIO / I BARESI TAMBORRINO E BELLOMO CAMPIONI DEL MONDO DI COASTAL ROWING

Il titolo iridato è arrivato a Barletta nel doppio maschile under 19 beach sprint con il body della nazionale

Barion del canottaggio in cima al mondo con i sedicenni Pasquale Tamborrino e Leonardo Bellomo, che ai World Rowing Coastal Championships in corso a Barletta si sono laureati campioni iridati trionfando nel doppio maschile under 19 beach sprint con il body della nazionale azzurra.
Domenica sensazionale per il giovanissimo duo barese che, dopo essersi qualificato direttamente ai quarti di finale con il miglior tempo della prova a cronometro, ha sbaragliato la concorrenza eliminando l’uno dopo l’altro gli equipaggi di Germania, Gran Bretagna e infine Francia nella finalissima. Un perfetto affiatamento, quello i due neo campioni del mondo di canottaggio costiero che hanno dominato la gara decisiva al pari delle precedenti: Tamborrino imprendibile al via, Italia in testa sin dalla prima boa e perfetta anche nella fase di ritorno, fino alla corsa liberatoria di Bellomo verso il traguardo chiudendo i giochi con il tempo di 2.44.41, dieci secondi in meno rispetto agli avversari francesi.
Un altro primo posto da urlo per Tamborrino e Bellomo che solo pochi giorni fa si erano laureati campioni d’Europa a Donoratico, in Toscana, vincendo a Donoratico la Coupe de la Jeunesse nella stessa specialità. E così dopo il titolo continentale è arrivato quello mondiale, per una doppietta storica che riempie d’orgoglio il Canottieri Barion. Un risultato che il circolo barese festeggerà già in serata presso la sede di molo San Nicola, riservando ai suoi giovani campionissimi una accoglienza speciale: «Siamo raggianti – osserva Francesco Rossiello, presidente del Canottieri Barion – Questo titolo iridato è l’ennesima dimostrazione che si può arrivare lontano anche partendo dal Sud. Prima l’Europa, poi il mondo: hanno vinto tutto in pochi giorni, Bellomo e Tamborrino. Assieme a loro esulta uno staff ed un circolo che offrono a ciascuno dei propri tesserati la possibilità di crescere e fare bene, anche ai massimi livelli». E così il Canottieri Barion torna sul tetto del mondo, ad un anno di distanza dalla vittoria dei fratelli Michelangelo ed Alessandra Quaranta nel doppio misto dei mondiali di canottaggio costiero.

Fonte cc Barion

TROFEO CONI, PUGLIA TERZA CLASSIFICATA

La Puglia conquista il terzo posto nella classifica generale del Trofeo Coni.
In vetrina le prestazioni del canottiere barese (cc Barion) Riccardo Traversa, dei canoisti Laura Marinelli, Gabriele Cavallone e Aldo Berardi e il nostro Supper Gianluca Corriero. Tutti uniti alla conquista della medaglia di bronzo in classifica generale al Trofeo Coni, la più importante manifestazione giovanile d’Italia.
Fonte Barion.