post

AUTERI: ORA CONTA GIOCARE DA SQUADRA, VINCERE E FARE PUNTI

La parola a Gaetano Auteri, in concomitanza con l’ultima rifinitura settimanale prima dell’esordio in campionato al San Nicola, domani contro il Teramo. La squadra – fa sapere la società biancorossa – ha recuperato le energie fisiche e mentali dopo i 120′ di Ferrara in Coppa. “In questo giorno e mezzo – rassicura Auteri – abbiamo fatto dei differenziati, lavoro di scarico e stamattina lavoro personalizzato. Nel complesso stiamo bene. In questo inizio stagione è difficile giocare ogni tre giorni, le squadre non sono tutte in condizioni ottimali. C’è un grande dispendio energetico e si rischia. Per cui giocare così tanto in questa fase non va bene. Ma il calendario assegna questo e lo dobbiamo fare. Abbiamo cercato di gestire questi impegni, e penso lo abbiamo fatto bene”.

Bari e Teramo arrivano dopo i rispettivi successi nell’esordio contro Francavilla e Palermo. Auteri ridimensiona la portata dell’incontro: “Non possiamo assolutamente parlare di big match. Il campionato è molto lungo e le posizioni si delineeranno partita dopo partita. Così come i valori delle squadre. La classifica più si va avanti e più esprimerà valori veri. Ora è presto per fare altre valutazioni”.

Auteri chiede un Bari col vestito giusto: “Dobbiamo avere tante facce, soprattutto quella del gioco e della compattezza. Poi, occorre alzare i ritmi. Chi ha più lavoro sulle gambe sarà avvantaggiato nelle scelte iniziali. Ma tutti torneranno utili. Andremo incontro a partite infrasettimanali e ci saranno alternanze, rotazioni. Dobbiamo mettere tutti quanti allo stesso livello. Ci servono quindici giorni di tempo per vincere, fare prestazioni da squadra. La qualità c’è e possiamo farlo”.

“Sofferenza sulla sinistra difensiva? Non direi proprio. Non ci sono problemi. Poi, giocatori che sappiano interpretare le due fasi ne abbiamo tanti. Insisto, conta un calcio corale. Supporteremo gli attaccanti così come questi ultimi devono partecipare all’azione difensiva. Sempre rispettando le caratteristiche di tutti”.

“Il Teramo – conclude Auteri – ha mantenuto grosso modo la struttura dell’anno scorso, ha organizzazione di gioco, qualità individuali, spessore fisico ed esperienza. Parliamo di una squadra che gioca un buon calcio, credo una delle migliori del girone. Noi ci metteremo il 110 per cento, anche perché chi ci affronta ha sempre le antenne dritte e livelli di adrenalina altissimi. Questo non lo trascureremo mai. Se vinco sarà la 300ma volta tra i professionisti? Veramente non lo sapevo. Facciamo questa vittoria e poi andiamo avanti”.

fonte notizia e foto Ssc Bari

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.