post

AUTERI CARICA IL BARI: JUVE STABIA FORTE, MA IL SAN NICOLA DIVENTERA’ IL NOSTRO FORTINO

Gaetano Auteri prova a spronare l’ambiente per caricarlo sia alla luce dei casi covid emersi nel gruppo negli ultimi due giorni che della prima sconfitta stagionale maturata domenica scorsa in casa del Foggia.

La partita di domani pomeriggio al San Nicola contro la Juve Stabia rappresenta l’occasione giusta per ripartire senza troppi drammi: “Negli ultimi due allenamenti – dice il tecnico dei biancorossi riferendosi ai calciatori positivi al coronavirus – c’è stato qualche piccolo disturbo, però fortunatamente tutto è circoscritto e non esiste nessuna problematica particolare. Siamo distanziati e abbiamo rispettato il protocollo. E lavorato”.

Lo scivolone di Foggia – continua Auteri – ormai è avvenuto. Inutile ora stare ad analizzare il perché o il come. Questo lo abbiamo fatto all’interno e obiettivamente serve a poco ritornarci. Si riparte coi criteri di prima, attraverso il lavoro quotidiano e gli allenamenti svolti. A parte questi ultimi due giorni, dove c’è stato qualche piccolo problema. Nei tre giorni precedenti ci siamo allenati bene, con grande compattezza e mettendo da parte e facendo tesoro degli errori commessi. In alcuni momenti bisogna prenderne coscienza e forse è meglio se avviene prima. Per il resto, stiamo bene e abbiamo voglia di confrontarci“.

Così Auteri sulla Juve Stabia: “Affrontiamo un’ottima squadra, anche ben allenata. La Juve Stabia è appena retrocessa ed è guidata da un tecnico importante come Padalino. Uno che stimo tanto. I campani hanno delle qualità che hanno già dimostrato nelle partite giocate sinora. I suoi veri valori stanno venendo fuori”.

Il Bari dovrà affrontare tre partite in sette giorni. Nell’ordine Juve Stabia, Potenza e Ternana. Ma Auteri alza la guardia: “Ora ci aspettando tutti snodi importanti. Per una serie di motivi, il campionato adesso entrerà nel vivo. Gli obiettivi si costruiscono un poco alla volta. Ottenere tutto e subito è impensabile perché ci saranno una serie di partite da giocare. C’è grande unita di intenti, siamo un gruppo forte anche dal punto di vista delle motivazioni. L’incidente di percorso di Foggia appartiene già al passato. Dobbiamo ripartire e tante parole non servono. Sono inutili. Dobbiamo concentrarci sul campo. Abbiamo analizzato gli errori, evitando di ripeterli. Ogni squadra ha delle qualità e dobbiamo fare in modo che il San Nicola – dove sinora abbiamo giocato bene – possa diventare un fortino anche senza presenza di pubblico“.

Giocheremo tre partite in sette giorni – sottolinea il mister – e ne terremo dopo conto. Abbiamo un organico forte anche dal punto di vista numerico e ci sarà spazio per tutti. Simeri è ritornato e sta bene. Ha fatto cinque sei giorni di lavoro con noi. Ha superato tutto e il tempo giocherà a suo favore. Andreoni in una decina di giorni sarà disponibile. Dovremo giocare da squadra e i singoli si potranno esaltare a parte che si mettano in campo i valori di squadra. Sarà una gara tra due squadre che non lesinano il bel gioco”.

fonte notizia e foto Ssc Bari

https://www.sscalciobari.it/it/news/1341-auteri-non-servono-troppe-parole-abbiamo-voglia-di-confrontarci/

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.