post

BASKET / ERASMUS E SPORT, DA BARI PROGETTO AL FEMMINILE

Parte martedì 13 luglio dal PalaCarrassi di Bari – ore 9.30 – il meeting sul primo progetto europeo per incentivare il ruolo femminile nel basket. “Empowering Women in Basketball / #EWB” è il progetto che rientra nel programma Erasmus+ Sport – Azione Small Collaborative e vede tra i protagonisti il full partner italiano Asd Margherita Sport e Vita guidato dall’esperto progettista europeo Spartaco Grieco.

Nell’occasione saranno accolti i rispettivi full partner di Croazia e Slovenia. E sarà l’ASD Pink Sport Time, associate partner italiano del progetto, a fare gli onori di casa al PalaCarrassi, con la preziosa collaborazione della dirigente Stefania Scaramuzzi.
L’incontro si svolgerà per l’intera mattinata, fino alle 13, e vedrà la partecipazione di Margaret Gonnella, consigliera nazionale della Federazione Italiana Pallacanestro, e di Francesco Damiani, presidente regionale FIP Puglia, alla presenza di tutti gli attori del basket femminile: allenatrici, arbitri, dirigenti, atlete di oggi e di ieri.
Il progetto ha una durata di 18 mesi e prevede tre incontri: all’appuntamento pugliese seguiranno quelli in Slovenia e Croazia. Il meeting di Bari offrirà l’occasione per presentare i dati raccolti finora su scala territoriale e nazionale sulla presenza e sul ruolo femminile nelle quattro differenti vesti cestistiche: giocatrici, allenatrici, arbitre e dirigenti.
“Lo sport – sottolinea Spartaco Grieco – rappresenta il miglior veicolo di coinvolgimento su qualsiasi tema, e lo dimostrano i risultati che la Asd Margherita Sport e Vita da anni raggiunge a livello internazionale, attraverso il finanziamento di molti progetti europei. Questa volta ci riproviamo con il progetto EWB, fondamentale per migliorare lo status del basket femminile nella nostra regione che ha potenzialità spesso inespresse”.
Accanto a Margherita Sport e Vita ci sarà Pink Bari, che da sempre ha declinato lo sport al femminile: “È un onore – dice Stefania Scaramuzzi – partecipare attivamente a questo progetto europeo di Erasmus+ Sport, per l’opportunità di sensibilizzare all’importanza dello sport, alla parità di genere e all’empowerment femminile, e di individuare le migliori pratiche a livello territoriale, nazionale e internazionale”.

Rispondi