post

LDL: LA MAGLIA E’ SACRA, SIAMO STRACONCENTRATI E MOTIVATI. I GIOCATORI: NON POSSIAMO FALLIRE

Col sindaco Decaro a fare gli onori di casa, il Bari si presenta a Palazzo di Città nella nuova veste delle maglie ufficiali per il campionato 2020/21.
La prima maglia è indossata dal capitano Valerio Di Cesare. Un total white essenziale e semplice: “Questa è sacra – attacca il presidente Luigi De Laurentiis – con colori puliti uniti a piccoli dettagli”. Quindi la versione rossa con fascia bianca sulla spalla sinistra, vestita da Mirco Antenucci: “Sulla seconda – continua il numero uno del Bari – abbiamo osato di più, con una grafica divertente e d’impatto”. Terza divisa completamente nera presentata da Simone Simeri: “Ci sono due novità – dice De Laurentiis – e per questo ringrazio i partner Sorgesana, Peroni, Banca Popolare di Puglia e Basilicata più Granoro e Primiceri”.
Il pensiero del presidente ai tifosi: “Spero di riabbracciarli e rivederli tutti. Nel frattempo, mi auguro che la squadra dia il massimo. Siamo stra-concentrati e ancora più motivati dopo quello che è successo l’anno scorso. E’ stata una partenza difficile, ma emozionante. Ci abbiamo messo tante energie. Vedi l’arrivo di nuovi giocatori che man mano vi annunceremo.
Stesso discorso con queste maglie che rappresentano città, tifo, spirito e anima di questa squadra. Vogliamo trasmettere l’idea di una città importante. Quest’anno, grazie alla Kappa, facciamo un salto di qualità nei tessuti e nel design. C’è stato un investimento non indifferente anche su questo. Sarà un anno difficile, con piazze importanti”.
Tra i “modelli” di giornata, rompe il ghiaccio Valerio Di Cesare: “C’è la stessa voglia di sempre, sentiamo una grande responsabilità. Quest’anno stiamo lavorando bene, corriamo tanto. Bisogna fare i fatti. Non possiamo permetterci di fallire”.
A ruota, il bomber Mirco Antenucci: “I metodi – dice l’attaccante – sono cambiati rispetto all’anno scorso. Si lavora con tanta intensità, caratteristica che richiede il campionato. Siamo stati bene a Cascia. Ci vuole tempo per diventare squadra. Tra dieci giorni si inizia e dobbiamo farci trovare pronti. Abbiamo lavorato bene e dobbiamo continuare a farlo”.
L’ultima parola a Simone Simeri, carico per tornare più forte dopo l’infortunio rimediato nella finale playoff di Reggio Emilia: “Sto lavorando per arrivare al massimo della forma fisica – confessa la punta napoletana – e ho tanta voglia di tornare in campo. Sono trascorsi sei mesi dalla brutta serata di Reggio. Adesso voglio dare il mio contributo alla squadra. Mi fa piacere essere apprezzato da Auteri. Spero sia l’anno buono”.
Le maglie sono già in vendita nello store di Via Cavour e online su store.sscalciobari.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.