post

BIANCO: BUONA RISPOSTA DOPO KO CON TERNANA. PRIMA DIVENTIAMO SQUADRA E PRIMA CI TOGLIEREMO DELLE SODDISFAZIONI

Un assist al bacio per il gol di Antenucci ed una prova gagliarda. Al Pinto di Caserta, Raffaele Bianco ci mette tanta sostanza. Uomo di rottura nel centrocampo biancorosso, sparring partner inedito al fianco del più estroso De Risio.

Bianco offre una prima chiave di lettura del successo, ripartendo dal riscatto dopo il ko dell’altra domenica contro la Ternana: “Per fortuna siamo il Bari – dice – e dobbiamo dare delle risposte ogni settimana. Da questo punto di vista siamo contenti. Penso che abbiamo fatto una buona partita. Stiamo diventando squadra. Al momento, lo siamo solo a tratti. Prima accadrà e prima potremo toglierci delle soddisfazioni”.
“Sul gol c’è il mio zampino – continua – ma questo è un Bari tutto forte. Il mister può pescare ogni settimana la formazione migliore. Il campionato è lungo. Chi sta davanti ha pure una panchina lunga. I conti li faremo alla fine”.
Così Bianco sui dati tattici: “A noi centrocampisti Auteri chiede di coprire una grossa fetta di campo. Il modulo è dispendioso e c’è bisogno di tutti nella fase offensiva e soprattutto in quella difensiva. Credo che i risultati siano una logica conseguenza, anche perché la squadra ha tanta qualità.
Quest’anno abbiamo cambiato parecchio. L’affinità tra i giocatori non nasce dall’oggi al domani. Si crea con gli allenamenti e lavorando tanto insieme. Quando perdi uno scontro diretto, come contro la Ternana, la partita successiva è sempre delicata. Abbiamo risposto bene. C’è solo da trovare continuità. Siamo a novembre e c’è modo per crescere”.
“Per me non è successo niente di particolare. Cerco sempre di dare il massimo. Quello che conta, al di là della prestazione personale, è la prova del gruppo. Per vincere il campionato – la chiosa del centrocampista biancorosso – c’è bisogno di diventare squadra. Mi riferisco, in particolare, all’essere intelligenti. Nel calcio non si attacca solamente. Quando ci si difende bene, si attacca anche meglio. Se entriamo nell’ottica del sacrificio di tutti e 25, qualcosa di buono ricaveremo da questa stagione”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.