post

BARI, OCCASIONE SPRECATA A PALERMO. FINE D’ANNO SENZA BOTTO

Palermo-Bari 1-1
PALERMO (4-3-3): Pelagotti, Accardi, Palazzi (18′ st Floriano), Crivello, Saraniti, Marconi (27′ pt Lancini) (27′ st Valente), Odjer, Kanoute (19′ st Silipo), Rauti (27′ st Lucca), Somma, Luperini. A disp.: Fallani, Doda, Martin, Santana, Peretti, Broh, Marong. All. R. Boscaglia.
BARI (3-4-3): Frattali, Celiento (9′ st Semenzato), Sabbione, Di Cesare (c), Ciofani, Maita, De Risio (47′ st Bianco), D’Orazio, Marras, Antenucci (47′ Candellone), D’Ursi (30′ st Lollo). A disp.: Liso, Marfella, Perrotta, Hamlili, Corsinelli, Simeri, Andreoni. All. G. Auteri.
ARBITRO: Feliciani di Teramo.
RETI: 44′ pt D’Ursi; 42′ st Lucca.
NOTE: 1′ rec. pt; 5′ rec. st.
PALERMO – Occasione sprecata per il Bari che conclude il 2020 con un pareggio a Palermo. Un 1-1 che giunge al termine di una contesa ormai in mano e che, invece sfugge a pochi minuti dal 90′. Esito amaro per la truppa di Auteri che sciupa l’opportunità di portarsi a meno 4 dalla capolista Ternana, ferma per un turno di riposo. Distanza che, in vista della sosta natalizia (si riprenderà il 10 gennaio contro la Turris), ammonta a sei lunghezze. Di sicuro, non quanto ci si attendeva alla vigilia di un turno che avrebbe dovuto essere capitalizzato diversamente.
Palermo con divisa a due colori per onorare il centenario della società (maglia a bande verticali bianca e blu). Siciliani subito pericolosi con Rauti che al 3′ batte a colpo sicuro, ma Frattali si oppone deviando in angolo. Ancora Palermo che dopo tre minuti sfiora il vantaggio con Saraniti, imbeccato da Kanoute ma impreciso nella conclusione aerea. La replica del Bari all’11’, un tiro di D’Ursi parato da Pelagotti. Il Palermo, che in difesa perde Marconi per infortunio, si rende ancora insidioso con Palazzi e Odjer. Circostanze improduttive. Nemmeno Saraniti trova l’imbeccata giusta su traversone di Accardi. Stessa sorte per una punizione a giro – fuori misura – di Rauti (36′). Ma è il Bari a passare con un grande lavoro di Marras che consente a D’Ursi di realizzare, solo soletto, davanti a Pelagotti. Gol che manda in archivio la prima frazione di gara.
La ripresa si apre con una conclusione di Ciofani (1′) ribattuta dal portiere di casa. Mentre, sul ribaltamento di fronte, Rauti sbaglia la mira di testa fallendo la rete del pareggio. Ciofani arretra in difesa quando Semenzato (9′) subentra al posto di Celiento. Boscaglia gioca invece le carte Silipo e l’ex Floriano. Slot dei cambi poi esaurito con Lucca e Valente. D’Ursi (29′) intanto fallisce il 2-0, solo davanti a Pelagotti al termine di una ripartenza individuale. Errore che costerà carissimo al Bari. La partita è viva ed il Palermo si vede annullato il gol dell’1-1 per fuorigioco di Luparini (32′). Gol che arriva al 42′ da una bomba di Lucca direttamente su calcio di punizione. Un vero delitto per il Bari che getta al vento due dei tre punti ormai in tasca. Finisce così, senza il botto di un fine d’anno con l’amaro in bocca.

Rispondi