post

PALLANUOTO / WP BARI, ROMPETE LE RIGHE TRA BILANCI E SPERANZE FUTURE

Con la partecipazione alle semifinali nazionali Under 18 – a Siracusa contro Ortigia, Cosenza e Vis Nova Roma – si è conclusa ufficialmente la stagione di pallanuoto maschile della Waterpolo Bari. Una discreta figura quella dei ragazzini allenati da Giovanni Tau e, nell’occasione, supervisionati anche dal presidente Lele Merlini e dal numero uno dell’amica Payton Alfonso Rossi.

Inizia quindi il rompete le righe per i reds che l’anno prossimo ripartiranno dalla serie C per la prima volta nello storia del sodalizio biancorosso. Questo l’esito dell’amara retrocessione dalla cadetteria che ha visto protagonisti – loro malgrado – gli stessi Under impegnati nei giorni scorsi in Sicilia: “Il gruppo di 2003 e 2004 – l’intervento di Tau sulle pagine odierne de La Gazzetta del Mezzogiorno – si è ben comportato e ben difeso. Per otto tredicesimi, parliamo dello stesso gruppo che ha difeso i colori della Waterpolo Bari nell’ultimo campionato di serie B. Ora ci riposiamo un po’ e programmiamo la prossima stagione. Nel complesso siamo contenti”.

Il futuro potrebbe riservare anche qualche sorpresa. Tau non esclude un ripescaggio nella categoria superiore: “La Federazione deve riorganizzare tutto il suo operato. In realtà, ci sarebbero pure delle possibilità di ripescaggio in B. Tra settembre e ottobre sapremo. Di fronte a questa eventualità, non ci tireremo indietro e la accoglieremo con favore. L’idea è quella di farsi ritrovare pronti per la B e continuare a lavorare con questi giovani”, la chiosa di Tau.

notizia La Gazzetta del Mezzogiorno

foto Wp Bari

Rispondi