post

SECONDA FIRMA STAGIONALE / SIMERI SORRIDE: GRANDE GRUPPO, GOL DEDICATO A POLITO

Entra e fa gol. Simone Simeri veste l’abito del cecchino che consente al Bari di ottenere i tre punti sul campo del Picerno: “Entrare e fare gol per un attaccante è il massimo. Oggi – dice Simeri – l’importante era vincere. Abbiamo una rosa importante. Chi entra e chi gioca non fa differenza. Siamo un grande gruppo e non esistono rivalità tra noi. C’è agonismo per conquistarsi il posto da titolare, ma niente di più. Ho dedicato il gol al direttore Polito. Glielo avevo promesso prima della partita”.

“C’è più qualità negli allenamenti – continua l’attaccante del Bari – . E’ cambiata l’intensità e si vede anche in campo. Quest’anno siamo molto più completi degli altri anni. Crescendo ho capito che anche partire dalla panchina è importante. Con me, siedono altri giocatori importanti che restano in silenzio, lavorano aspettando il momento giusto”.

Sette punti in tre partite, Bottino niente male: “Contava non andare in svantaggio – dice Simeri – . Siamo stati bravi a creare occasioni e nei cambi a fare gol. La mia condizione e quella degli altri cresce sempre di più. Con Antenucci e Paponi ci ho già giocato. Anche con Cheddira penso di potere coesistere. Queste scelte le lascio al mister”.

Simeri segna contro il Picerno come due anni fa: “Si – conferma – con Vivarini feci gol e vincemmo 0-1 e poi facemmo 27 partite senza sconfitte. Speriamo stavolta di arrivare sino in fondo, direttamente in B”.

Rispondi