post

MIGNANI: CONTENTO PER UNA VITTORIA IMPORTANTE, MA C’E’ ANCORA TANTO DA LAVORARE

Michele Mignani analizza con serenità e soddisfazione la pesante vittoria del suo Bari contro il Picerno: “La vittoria – le parole del mister ai microfoni della radio ufficiale – ci fa felici anche se è arrivata con un pizzico di sofferenza nel finale. Nel primo tempo avremmo dovuto segnare e avremmo avuto più spazi. Ci è mancata la precisione nell’ultimo passaggio. Nel secondo tempo abbiamo creato di più e avuto più occasioni. Siamo contenti perché la vittoria porta entusiasmo e serenità. C’è da lavorare e sono contento che sono entrati altri ragazzi che non giocavano da tempo e hanno dato un ottimo contributo”.

Dai cambi è nato il gol: “Sono botte di fortuna – sorride Mignani – . La forza del Bari è diventare gruppo. Chi è uscito stava calando non nella gestione della palla, ma sul piano atletico. Volevo gente più fresca. Le scelte hanno pagato. Tutti devono sapere che non esistono titolari o seconde scelte. Conta la forza del gruppo, lavorare bene in settimana. E’ importante soprattutto quando hai tante alternative”.

“Negli ultimi trenta metri – aggiunge il tecnico biancorosso – avremmo potuto fare meglio. Marras toglie punti di riferimento agli avversari e l’ha fatto bene. E’ importante avere a disposizione tutta questa qualità. All’inizio avevo il dubbio tra Marras e Simeri. Ho scelto Marras perché Simeri è più simile a Cheddira e volevo aprire aprire di più la loro linea difensiva”. Una riflessione sulla tenuta globale della squadra: “Nelle prime due partite contro Potenza e Monterosi siamo cresciuti nel secondo tempo. Per il lavoro che abbiamo fatto sta andando così. Faremo delle valutazioni con lo staff per capire come migliorare questo aspetto”. “Mazzotta – la conclusione – ha avuto un fastidio al flessore, abbiamo preferito non rischiarlo. Speriamo non sia nulla di che”.

Rispondi