post

BARI, LE STRATEGIE DEL DS POLITO: DAL 3 GENNAIO VIA AL MERCATO INVERNALE

Strategie di mercato sulla scrivania di Ciro Polito. Il direttore sportivo del Bari è già al lavoro per mettere a segno due o tre colpi in entrata che andranno a puntellare l’attuale rosa dei galletti che stanno dominando il girone C di Lega Pro. Si tratterà, appunto, di limature che non andranno ad intaccare l’organico di Mignani. Il mercato invernale si aprirà il 3 gennaio. Ma il Bari non avrà fretta di concludere. Uno dei nomi accostati in queste ore alla capolista è quello di Luca Moro, punta centrale con 18 gol (8 rigori) in 17 partite. L’attaccante, 21 anni il prossimo 25 gennaio, è l’attuale capocannoniere del girone C. A fine giugno, tornerà al Padova proprietario del cartellino che lo sta facendo giocare in prestito a Catania. L’arrivo del bomber di Monselice libererebbe un posto in attacco con eventuale arrivederci ad uno degli attaccanti attuali (Simeri?).

Sul fronte entrata, sembra ben avviata la trattativa con l’Ascoli per portare a Bari il centrocampista Mirko Eramo (1989). Nativo di Acquaviva delle Fonti e cresciuto nelle giovanili baresi, Eramo tornerebbe nel capoluogo pugliese dove ha già disputato sette partite (e un gol) nella lontana stagione 2006/07. Poi, un lungo peregrinare in giro per l’Italia con le tappe Sampdoria, Empoli e Benevento tra le più significative. Centrocampista molto duttile, Eramo può ricoprire i ruoli di ala, mezz’ala e terzino sulla parte destra del campo. Il contratto con l’Ascoli scadrà il prossimo giugno, ma l’addio potrebbe essere anticipato viste le poche presenze racimolate quest’anno con i marchigiani.

Il terzo tassello riguarderà il reparto difensivo, dove numericamente resta da rimpinguare la zona centrale privata temporaneamente dall’assenza dell’infortunato Di Cesare che – nonostante l’intenso lavoro di recupero – non tornerà disponibile prima di marzo.

Tra i partenti figura senz’altro Carlo De Risio. Reintegrato in gruppo nel corso della stagione attuale, il centrocampista non rientra nei piani di Mignani e – molto probabilmente – sarà il primo a lasciare Bari per accasarsi a Pescara. Operazione in prestito secco (è legato ai biancorossi sino a giugno 2022) che consentirà a De Risio di ritrovare il suo “maestro” Auteri. Da piazzare anche i tre calciatori fuori rosa: il centrocampista Francesco Bolzoni, il terzino Daniele Semenzato (sulle cui tracce c’è il Catanzaro di Vivarini) e l’esterno Cristian Andreoni.

 

Rispondi