post

KARATE / DHARMHA CASAMASSIMA, LA MOSSA VINCENTE DEL MAESTRO MITOLA

Filippo Mitola è la voce, l’anima ed il braccio del karate al Dharmha di Casamassima. La società di via don Domenico Parente apre le porte ad una delle più nobili arti marziali affidandosi all’esperienza e alle qualità di uno dei maestri della disciplina più titolati e rinomati della Puglia.
Al Dharmha – attacca Mitola – insegno karate tutti i martedì e i giovedì. Lavoriamo su due lezioni nel rispetto delle norme Covid, dalle 17.30 alle 18.20 e dalle 18.30 alle 19.20. La prima sessione è per i bambini dai sei agli otto anni. La seconda per i più grandi, dai 9 ai 15 anni. Per gli adulti, non ci sono richieste specifiche perché il Dharmha offre altre numerose alternative rispetto alle arti marziali. E’ il terzo anno che lavoro per la società di Casamassima. Iniziammo da zero e ora rappresentiamo una realtà viva e consolidata“.
REALTA’ VIVA E IN CRESCITA – “Per via del Covid – continua il maestro barese – appuntamenti e campionati ufficiali Fijlkam – federazione di categoria a cui il Dharmha è associato da due anni – non sono in programma. Per questo, stiamo portando avanti un lavoro sulle capacità motorie, sull’impostazione e sui primi rudimenti della tecnica. Come salti e slalom, soprattutto per i più piccoli. I più grandi sono indirizzati al pre agonismo, puntando su tecniche semplici, complesse e combinate, e sull’orientamento spazio- temporale. Si sta ipotizzando l’avvio di qualche competizione ufficiale, ma i costi e l’organizzazione per il Covid non rendono semplice il discorso. Ad oggi, contiamo una quindicina di atleti. Ma ci sono ancora possibilità per iscriversi. L’ideale sarebbe iscriversi entro il mese di novembre, per quanto l’approccio col karate sia soprattutto a livello motorio e quindi si può cominciare in ogni momento“.
AMICIZIA STORICA – “Mi sono ritrovato a Casamassima per via dell’amicizia col presidente Dharmha, Beppe Tatone. Con lui ho condiviso, ormai quasi vent’anni fa, i primi passi col karate ad una palestra di Capurso insieme al maestro Vito Terrevoli. Un pilastro col quale ho fatto esperienze importantissime, vedi la partecipazione a due campionati italiani e la convocazione nella nazionale. Con Terrevoli ho iniziato nel 1983 e pratico karate dall”età di 20 anni (oggi ne ha 57, ndr). Una volta arrivato a Casamassima sono rimasto fortemente colpito dalla bellezza della struttura“.
PERCHE’ SCEGLIERE KARATE AL DHARMHA – “I ragazzi di Casamassima – sorride – non possono perdere questa occasione offerta sul loro territorio. Quest’anno, un atleta proviene da Valenzano. Diciamo che in regione sono molto conosciuto. Al Dharmha si può imparare il karate ad un certo livello. In questo, la mia esperienza può fare la differenza. Sia nella forma che nel combattimento. Per praticare karate non servono caratteristiche fisiche particolari. Questa disciplina è considerata uno degli sport più completi ed è consigliata dagli ortopedici. Il karate è prettamente ginnastica posturale ed è uno sport particolarmente rivolto al sesso femminile. Questo perché aumenta la sicurezza nelle persone timide e affina l’auto controllo, vera specificità del karate rispetto agli altri sport da combattimento. Il pugno di un karateka professionista – incalza – viaggia alla velocità di 13 metri al secondo e raggiunge una forza d’urto di 750 kilogrammi“.
EQUIPAGGIAMENTO – “Al Dharmha ci alleniamo su oltre 100 metri quadri di tatami, cioè il materassino come dispositivi di protezione individuale per la protezione dell’individuo. Poi utilizziamo tutti i ferri del mestiere. Nel kata servono solo il karate-gi (la divisa da allenamento, ndr) e la cintura. Nel combattimento, invece, servono le protezioni come paradenti, conchiglia per i genitali e strumenti di copertura del piede e dei pugni. Sino alla categoria Juniores, 18 anni, è assolutamente vietato colpire il viso durante il combattimento. Nel tesseramento federale, c’è una quota riservata alla copertura assicurativa. Le attrezzature hanno costi accessibili. Il karate è uno sport – conclude Mitola – ed una scuola sociale, una palestra di vita per tutti“.

CHI E’ FILIPPO MITOLA – Nel 2013 è campione mondiale di karate agonistico (World Master Games); maestro cintura nera sesto dan di karate e difesa personale Fijlkam (Federazione Italiana judo, lotta, karate e arti marziali); atleta azzurro Fijlkam; allenatore personal trainer Fipe (Federazione Italiana Pesistica), istruttore nazionale fit boxing Csen (Centro Sportivo Educativo Nazionale); primo livello MRA (metodo realistico di autodifesa) e Aijj (Associazione italiana Ju Jittsu); trainer ginnastica posturale (metodo scientifico ginnastica posturale Adavnced Training System); master Thai; operatore olistico e formatore del Thai; esperto di antico massaggio thailandese; ideatore del metodo “OlismOviment“; scrittore e poeta.

fonte foto Maria Patrono ASD Dharmha Casamassima

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.