post

AUTERI: VITERBESE SCORBUTICA, SERVIRA’ IL CONTRIBUTO DI TUTTI.

E’ conto alla rovescia per il test della quarta di andata – terza trasferta di campionato nelle prime quattro gare di C – per il Bari di scena domani alle 15 al campo Rocchi di Viterbo. Per i biancorossi, tra Coppa Italia e regular season, si tratta della sesta partita in diciotto giorni.

Scontro ai laziali del quale Gaetano Auteri diffida: “Anche per la Viterbese sarà dura, avendo giocato come noi nel turno infrasettimanale. Nel gioco delle alternanze, è chiaro che qualcuno dei miei uomini rifiaterà. Questo vuol dire che almeno tre, quattro elementi freschi che non hanno giocato tre giorni fa a Cava saremo in grado di metterli in campo. Ma al di là di questo, tra noi e gli avversari, credo che le condizioni siano paritarie“.

C’è qualche piccolo problema con De Risio – continua Auteri nell’intervista rilasciata ai microfoni della società – . Celiento e Maita hanno buone capacità di recupero. In ogni caso, ci sarà bisogno del contributo di tutti nel contesto di una partita tosta, contro una Viterbese scorbutica. Nel complesso, a Cava abbiamo fatto e sarebbe stato un delitto non vincerla. Possiamo acquisire continuità e omogeneità nel tempo. La classifica ora non vale proprio nulla, meno di zero. Non guardo la classifica, ma la prestazione. In queste prime tre partite non siamo stati continui nel proporre ciò che dobbiamo proporre. A volte, ci siamo un po’ accontentati. Altre, siamo costretti ad abbassare i ritmi. Noi dobbiamo giocare un calcio intenso e appena lavoreremo per un periodo insieme, cresceremo. La difesa? Qualche errore è stato commesso, ma non riguarda il reparto quanto l’atteggiamento nelle singole partite. In realtà, abbiamo concesso poco o nulla agli altri. Dobbiamo essere perseveranti in quello che proponiamo. E questo non sempre accade. Anzi, cambiamo il nostro criterio di stare in campo e ti esponi a rischiare di non vincere partite in cui semini tanto“.

Così AUteri sulla Viterbese e sulle contromisure da adottare: “Parliamo di un avversario tosto, ben organizzato, scorbutico, ha giocatori di sostanza e pericolosi. Nella contesa dobbiamo mettere ciò che prepareremo. Con i cambi, potremo variare qualcosa. Siamo tutti, o quasi, a disposizione e potremo mettere in gara gente fresca. Montalto è più avanti sul piano fisico. Citro un po’ più indietro. Difficile giochino dall’inizio per tutta la partita. Dopo la Viterbese, ci sarà tempo per recuperare. E sarà importante“.

fonte notizia e foto Ssc Bari

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.