post

SECONDA GIOIA IN BIANCOROSSO, MONTALTO TRASCINA IL BARI ALLA VITTORIA

La seconda marcatura in biancorosso di Adriano Montalto arriva contro le vespe della Juve Stabia. Una punizione velenosa che tramortisce il portiere campano Tomei e indirizza la partita del Bari verso il quinto successo in campionato.

Dall’inizio terminale offensivo sostenuto da Marras e Antenucci, l’attaccante biancorosso riparte dal minuto 21 del primo tempo: “Più del gol – dice il bomber di origini trapanesi – sono contento della vittoria. La aspettavamo, dopo aver fatto male a Foggia. Ci siamo riuniti, abbiamo parlato tra di noi, con l’allenatore e la società comprendendo gli errori commessi. Non vedevamo l’ora che arrivasse questa partita contro la Juve Stabia e di giocare subito per rimetterci in marcia”.

Già segno al San Nicola contro il Catania, l’ex punta della Cremonese accoglie la fiducia di Auteri con soddisfazione: “Sulla scelta tecnica – continua – dovete chiedere al tecnico. Qui non ci sono titolari fissi. Siamo tutti bravissimi ragazzi e hanno tutti un grande potenziale. Ogni componente dello spogliatoio è utile alla causa e deve farsi trovare pronto. Oggi è toccato a me, domani a Candellone o Simeri che è rientrato in questa occasione. Tutti possono dire la loro”.

Il gran gol su punizione incornicia una buona prova personale. Lo dimostrano un paio di grosse occasioni per andare di nuovo a segno capitate nella ripresa. Gioie negate da un super Tomei: “Più gioco e più recupero condizione. Sto aumentando il mio minutaggio e ringrazio il mister che mi sta facendo giocare. Non sono al massimo, devo ancora lavorare. Poi in questo gruppo di bravissimi ragazzi tutto riesce meglio. Sono venuto a Bari per vincere e penso che chiunque sia venuto qua conoscesse bene gli obiettivi della società. Come gli altri, anche io devo calarmi nella realtà barese per portare a casa un grandissimo risultato”.

A cominciare dai prossimi due appuntamenti ravvicinati. Mercoledì sera a Potenza e domenica prossima, sempre al San Nicola, contro la capolista Ternana: “Tutte le partite – conclude Montalto – vanno affrontate con anima e cuore, altrimenti non si va da nessuna parte. Al di là della classifica, si va in campo solo per vincere”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.