post

BARI INCONTENIBILE: 4 GOL AL POTENZA. MARRAS SCATENATO, SEGNANO ANCHE CIOFANI E SIMERI

Potenza-Bari 1-4

POTENZA (3-5-2): Marchegiani, Viteritti (6′ st Di Livio), Panico, Sandri (6′ st Spedalieri), Conson, Coccia, Cianci (36′ st Baclet), Ricci (36′ st Fontana), Coppola (c), Volpe (6′ st Compganon), Di Somma. A disp.: Santopadre, Brescia, Romei, Iuliano, Lauro, Iacullo, Lorusso. All. Volini.

BARI (3-4-3): Frattali, Celiento, Sabbione, Perrotta (c), Ciofani (30′ st Corsinelli), Maita (38′ st Bianco), De Risio (30′ st Lollo), Semenzato, Marras (38′ st Citro), Candellone, D’Ursi (22′ st Simeri). A disp.: Marfella, Di Cesare, Hamlili, D’Orazio, Montalto. All. Cassia.

ARBITRO: Marini di Trieste.

MARCATORI: 43′ pt e 3′ st Marras; 9′ st Ciofani; 16′ st (rig.) Cianci; 27′ st Simeri.

NOTE: 1′ rec. pt; 3′ rec. st.

POTENZA – Un Bari in formazione rivoluzionata dilaga al Viviani di Potenza. La formazione pugliese rimpicciolisce i lucani – imbattuti in casa da dieci turni – con quattro gol che valgono la sesta vittoria su nove partite giocate ed il ventesimo punto in classifica su dieci giornate di campionato.

Fuori Antenucci a scopo precauzionale, attacco affidato all’inedito tridente Marras, Candellone e D’Ursi. In difesa, a sorpresa, assente il capitano Di Cesare. Dietro rientra Sabbione accanto a Celiento e Perrotta. In mezzo, sorpresa De Risio accanto a Maita. Novità anche sugli esterni con Semenzato dall’inizio. Ciofani sul fronte opposto. Per non parlare della new entry Cassia in panchina, vice di Auteri risultato positivo al Covid.

La partita subisce una prima impennata al 16′, minuto in cui D’Ursi incorna imbeccato da Marras e – a davanti alla porta – fa sbattere il pallone sul palo. Gol letteralmente divorato. Più o meno quanto capita a Maita al 27′: tiro scaricato dalla distanza che chiama Marchegiani al salvataggio in angolo. La replica di casa arriva al 34′. Perrotta salva sulla linea una soluzione a colpo sicuro di Conson.

Un fuoco di paglia perché il Bari passa in vantaggio al 43′. Dopo una serie di tocchi in area di rigore, risolve la stoccata vincente di Marras su velo in mischia di Candellone (alla seconda partita da titolare). Primo gol in campionato per il numero 10 biancorosso.

Ex livornese che si ripete al 3′ di ripresa firmando un raddoppio d’autore: controllo su servizio di Maita e palla aggiustata col destro senza perdonare Marchegiani. Bari incontenibile e padrone del campo che trova persino il terzo gol (9′) con una conclusione a giro di destro firmata da Ciofani – anche lui al primo timbro stagionale – su cross di Candellone.

Il Potenza ha la possibilità di riaprire la partita quando l’arbitro Marini vede un presunto fallo da rigore di Semenzato sul neoentrato Spedalieri. Tra l’incredulità dei biancorossi, Cianci trasforma il penalty dal dischetto (16′). Cassia interviene cambiando D’Ursi col redivivo Simeri. E’ proprio l’attaccante napoletano a siglare il poker biancorosso (27′) finalizzando l’assist di un Marras scatenato. Esultanza con la “cresta” per Simone Simeri. Finisce intanto la buona gara di De Risio e Ciofani, sostituiti da Lollo e Corsinelli.

Match che si esaurisce senza altri sussulti. Il Bari risponde presente, portandosi a meno 4 dalla capolista Ternana in attesa dello scontro al vertice in programma domenica pomeriggio al San Nicola.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.