post

BARI-CATANZARO 1-0. ANTENUCCI, GOL E POLEMICA

Bari-Catanzaro 1-0
BARI (3-4-3): Frattali, Celiento, Sabbione, Di Cesare (c), Ciofani, De Risio, Maita, D’Orazio (13′ st Semenzato), Marras (22′ pt Citro), Antenucci (41′ st Bianco), D’Ursi (13′ st Montalto). A disp.: Marfella, Perrotta, Hamlili, Simeri, Corsinelli, Candellone, Lollo, Andreoni. All. G. Auteri.
CATANZARO (4-3-1-2): Branduani, Contessa, Verna (25′ st Corapi), Di Piazza (25′ st Evacuo), Fazio, Pinna, Di Massimo (1′ st Garufo), Riccardi (32′ st Curiale), Risolo, Casoli, Carlini (38′ st Baldassin). A disp.: Iannì, Di Gennaro, Martinelli, Salines, Riggio, Evan’s, Altobelli. All. N. Calabro.
ARBITRO: Zufferli di Udine.
MARCATORI: 12′ st Antenucci.
NOTE: 29′ st espulso Maurantonio per proteste; 48′ st espulso Contessa per doppia ammonizione.
BARI – Il risultato e la prestazione atletica. Oltre al sesto gol stagionale – il 27mo con la maglia del Bari – firmato da Mirco Antenucci. Marcatura di pregio che manda al tappeto il Catanzaro, seppure condita da una vena polemica. Timbro da fuoriclasse in avvio di ripresa con tanto di esultanza con mani agli orecchi ed il labiale polemico “Parlate parlate“.
Episodio clou del match a parte, resta la sostanza di una partita in cui i biancorossi sfoderano progressi sul piano della condizione fisica e, di riflesso, tattico. Il Bari gioca aggressivo e nel primo tempo ci prova più volte con Maita (11′ e 31′): un bolide dalla distanza respinto dal portiere ed un rasoterra di pochissimo fuori dopo uno scambio con Antenucci. Nel conto della prima frazione un diagonale defilato di D’Ursi (13′). La ripresa comincia con una inzuccata di Antenucci salvata in corner dal portiere (6′) ed una traversa del solito Maita a portiere battuto. Dopo un minuto (12′), la rete che decide l’incontro con Antenucci bravo a recuperare una palla di Citro e sfoderare un tocco di magia che fa secco Branduani. Finisce con due espulsioni: Maurantonio del Bari dalla panchina (proteste) e Contessa del Catanzaro (doppia ammonizione).
Per i pugliesi tre punti preziosi che consentono di staccare il biglietto per il secondo posto solitario, a meno 7 dalla capolista Ternana e più due sul Teramo che pareggia a Francavilla. Sabato, ore 15, test sul campo della Paganese.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.