post

CIANCI: SE IN C NON TI BOLLE IL SANGUE DENTRO, NON FAI STRADA

Subentrato nel corso del secondo tempo di Bari-Palermo, Pietro Cianci è intervenuto poco fa ai microfoni della radio ufficiale dei biancorossi: “Abbiamo fatto 75′ dove si è subìto il Palermo – dice l’attaccante – . Per fortuna, negli ultimi 15′ c’è stata una scossa e da qua occorre ripartire. Di sicuro, la Ternana ha fatto un campionato a parte. Io faccio la C da cinque anni e se non entri in campo con la cattiveria fai fatica con chiunque. Senza cazzimma, se non bolle il sangue dentro non fai strada”.

“Per fortuna – aggiunge Cianci – dopo Vibo e otto giorni di lavoro, sto bene e sono guarito. Ci dobbiamo preparare al meglio per le ultime due partite e arrivare al meglio ai playoff. Mercurio è giovane, deve crescere, ma ci piò dare una grossa mano. Un ragazzo straordinario, importante. Per tutti noi, l’unica strada è il lavoro. Lavoro, lavoro, lavoro”.

“La classifica – conclude – dice che Avellino e Catanzaro stanno meglio e qualcosa più di noi l’hanno fatta. Mi auguro che in questo finale di stagione ci sia la cattiveria giusta per portare il Bari dove merita. Con Carrera e con lo spogliatoio ho un buon rapporto. Io sto male come un tifoso per la situazione. E’ brutto vedere la squadra del cuore perdere. Quando ci giochi dentro ancora peggio, ti verrebbe da spaccare tutto”.

Rispondi