post

MIGNANI LANCIA LA SFIDA ALL’AVELLINO: NON VEDIAMO L’ORA DI GIOCARE

Un Michele Mignani sicuro del fatto suo si prepara a sfidare l’Avellino nel posticipo che vedrà il Bari impegnato lunedì 6 dicembre (ore 21, diretta Rai sport) per il serale del 17mo turno di Lega Pro. Il tecnico biancorosso ha fornito il suo contributo video per analizzare la partita a 48 ore dal fischio d’inizio: “Abbiamo come obiettivo la partita di lunedì e ora ragioniamo su quella”, attacca il mister. “Sappiamo cosa dobbiamo fare – continua Mignani – . Sono tutte importanti le partite. Abbiamo lavorato bene questa settimana e vediamo cosa succede. Abbiamo le nostre idee di gioco. Ci vorranno massima attenzione e cattiveria agonistica. Ogni domenica è un esame e ogni partita ti dà possibilità di mettere punti importanti in classifica. Avellino non è diversa da altre gare precedenti. Il sintetico? Non ci pensiamo. Si giocherà la sera, al fresco e questo ci aiuterà a correre meglio. Il campo non deve essere un problema. Non vediamo l’ora di affrontare questa gara. Il confronto è bello e stimolante e ci arriveremo pronti”.

C’è da fare i conti con l’assenza di qualcuno e le solite scelte per la formazione titolare: “Qualcuno giocherà al posto dello squalificato Scavone. Ho una rosa che mi fa scegliere di settimana in settimana. Aspetterò sino all’ultimo per decidere i titolari. Non è importante chi segna, conta lo spirito. Se sarà quello di sempre, per l’Avellino sarà dura contro di noi. Bisogna fare punti. La C è difficile. Fare punti è una piccola impresa. E davanti arriverà chi ne farà di più e con tutti. L’Avellino è forte, ha un allenatore preparato ed esperto. Noi, però, guardiamo solo in casa nostra”.

I complimenti giunti ieri direttamente dal direttore sportivo Ciro Polito: “Mi fa molto piacere. Se sono qua lo devo a lui. Ha scelto me e sono obbligato a dare tutto me stesso per ringraziarlo sul campo”.

Rispondi