post

AUTERI FIDUCIOSO: VEDO LIEVI MIGLIORAMENTI. AI PLAYOFF, IL BARI FARA’ BENE

Un fiume in piena. Gaetano Auteri parla senza tregua nel post Bari-Bisceglie. Queste le sue parole ai microfoni dei sociali ufficiali del club: “Quando c’è unità d’intenti e simbiosi va tutto bene. E’ stata una partita strana. Sotto l’aspetto difensivo dobbiamo e possiamo fare meglio. Poi siamo cresciuto, anche se non abbiamo preso la porta. Poi, bravi a recuperarla. Qualche miglioramento c’è stato nella prestazione di alcuni. Parlo di Antenucci, mobile e incisivo. Altri devono crescere. Come Cianci che ha bisogno di continuità di lavoro. E altri come Ciofani. Meglio Maita e De Risio. Lollo e Bianco stanno bene. Mercurio sa giocare a calcio e ha una freschezza mentale giusta. Ha fatto due, tre cose da giocatore vero”.

Ora mancano dieci giorni ai playoff: “Proveremo a fare alcune cose e probabilmente cambieremo senza rinunciare al nostro atteggiamento. Adesso il gruppo lo conosciamo profondamente. Dieci giorni non sono tantissimi, ma qualcosa di cambierà. E’ mio dovere provare a fare di tutto per mettere il gruppo nelle condizioni migliori. C’è tempo. Troveremo squadre di livello diverso, avversari consistenti. Ma io sono fiducioso. C’è sintonia nel gruppo. Certo se avessimo anche i tifosi sarebbe diverso. Ieri sera ho visto un video strepitoso della stagione 13/14. Per vincere le gare secche, qualche rischio te lo devi prendere. Il 12 maggio giocheremo su due risultati, ma è presto per parlarne. Recuperiamo alcune cose e aspettiamo la crescita di tutti”.

Ancora Auteri sulla partita col Bisceglie: “Nel secondo tempo, l’azione del gol di Antenucci è emblematica di quello che non è avvenuto prima. Abbiamo bisogno di essere più solidi sul piano difensivo. Una mano può darcele Celiento. L’abbraccio finale tra i ragazzi è stato importante. Il successo sul Bisceglie non ci fa fare voli pindarici. Meglio così”.

Rispondi