LA PROMESSA DI MIGNANI: A PISA, IL BARI CON LA SOLITA ANIMA BATTAGLIERA

Vigilia di campionato per il Bari di MIchele Mignani che domani, ore 14, farà visita al Pisa per la quinta giornata del campionato di B. Per presentare l’appuntamento in Toscana, il tecnico è intervenuto questa mattina al San Nicola per la consueta conferenza stampa pre gara. Si torna in campo dopo un turno di sosta: “Abbiamo tante soluzioni. Alla fine conta quello che avviene in campo, dove troveremo un Pisa forte e che ha fatto investimenti. Dobbiamo arrivarci con la voglia di mostrare che siamo più bravi di loro. Sarà la partita a stabilirlo”. Comunque sarà un Bari “aggrappato” al risultato: “Tutti cerchiamo il risultato. Questa è la nostra anima, provare con le nostre capacità ad ottenere la vittoria. Ho sempre visto un Bari che cerca il suo equilibrio, di attaccare sempre. Polito ieri ha parlato di un Bari più forte sulla carta rispetto all’anno scorso. Poi, nella realtà ci vogliono tanti ingredienti. Motivazioni e qualità caratteriali su tutti. La squadra è omogenea e competitiva, altro non posso aggiungere. Bisogna dimostrarlo sul campo”.

Dipende anche dalle qualità dei singoli interpreti: “Diaw sta recuperando. Coi problemi muscolari bisogna stare attenti. Lui è uno scattista. E’ tranquillo. Non manca molto tempo al suo rientro. Questa settimana ci è mancato, come Nasti in Under 21, cercando di ricondizionare i giocatori arrivati da poco e non nelle migliori condizioni fisiche. Aramu? L’ho trovato come lo avevo lasciato, un ragazzo allegro e simpatico. E’ migliorato sotto l’aspetto calcistico. Ora deve crescere di condizione. Nell’ultima parte col Genoa, si è rilassato un pochino. Deve allinearsi agli altri. Può servire su palla ferma, ha un gran piede”.

Nota su Acampora e Frabotta: “E’ un giocatore che può calciare da fermo. Come Achik. Per farlo, devono giocare. Devono dare qualcosa sotto tutti gli aspetti. Acampora sta crescendo. Ha bisogno di tempo. Può diventare importante per il Bari. A Terni, Frabotta non era disponibile per un problema al flessore della coscia. Adesso, sta bene. Ha minuti di partita nelle gambe. Anche Edjouma e Achik sono pronti fisicamente. Devono inserirsi nello schema tattico della squadra”.

Chiosa sul Pisa: “E’ una squadra con giocatori di qualità. In mezzo al campo gioca Veloso. Hanno fatto delle scommesse, ma con qualità molto alte. Gioca con esterni molto aperti. Noi abbiamo elementi con caratteristiche diverse rispetto all’anno scorso”.

Il contributo integrale a seguire:

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.