post

GIAMPAOLO TRA GIOIA E ATTESA: USCITA LA TESTA DA SOTT’ACQUA, ADESSO RIMETTIAMOCI AL LAVORO

BARI – Il Bari torna a vincere. E a parlare. Il silenzio stampa viene messo da parte come effetto dei tre punti conquistati contro il Brescia. Tassello che serve per giocarsi le chance salvezza ai playout contro la Ternana. “Una vittoria importantissima – attacca Federico Giampaolo – la più complicata dell’anno. La squadra ha capito, era consapevole che non bisognava sbagliare nell’atteggiamento. Ho visto i ragazzi aiutarsi, e sono contento perché la vittoria mancava da tanto tempo. All’inizio, la tensione si percepiva. L’hanno messa in campo e si è visto il risultato”.

“Bisogna mettere giocatori che sanno giocare – continua il tecnico del Bari -. Tutta la squadra ha fatto una partita di voglia e sacrificio. Siamo stati bravi e non era facile. Queste partite vanno vissute al massimo. E i ragazzi hanno dato tutto. Ora sono consapevoli della situazione. Questa vittoria ci può dare la spinta per le due partite che andremo ad affrontare contro la Ternana. Avremmo voluto questo spirito di oggi anche in passato. Stasera, devo dire che la squadra ha risposto alla grande. Abbiamo alzato la testa da sott’acqua, ma ora dobbiamo rimetterci sotto. Adesso ci aspettano altre due partite di uno spessore importante. Di Cesare a segno? Forse ha sbagliato ruolo nella sua carriera – scherza -. Ha fatto un gol di qualità, con un grande gesto tecnico. Importantissimo per la squadra, ci tiene tanto e vuole concludere al meglio la carriera. Sibilli? Pensa sempre positivo. Ha segnato e ha preso anche un palo. Sono giocatori tecnici che hanno bisogno di entusiasmo. Se la squadra non gira, perdono la lucidità. Quest’anno sta dando tantissimo”.

Ora i playout contro la Ternana: “In questo momento, l’unico obiettivo era vincere contro il Brescia. Ai playout si azzera tutto, ad ogni livello. Serviranno esperienza e voglia, con la mentalità di soffrire. Abbiamo poco tempo, conterà la forza mentale. Bisogna dare tutto quello che si ha per mantenere la categoria”. La chiosa di Giampaolo sull’apporto dei tifosi: “Sto da Bari da un po’ di tempo. La parte migliore del calcio qui sono i tifosi. Danno una spinta notevole. Parliamo di una tifoseria importante, ci mette l’anima. Dobbiamo prendere esempio dalla loro passione. Si vede che ci tengono alle sorti del Bari e lo dimostrano.

Su sponda bresciana, l’ex Maran giustifica la sconfitta: “Abbiamo trovato un Bari motivato, ma noi eravamo a scartamento ridotto per via di un virus che ci ha decimato. Eravamo in difficoltà. Noi non siamo questi e abbiamo tante attenuanti. Veniamo da una rincorsa voluta e cercata con abnegazione, gioco e sacrificio. Ai playoff troveremo squadre quotate, ma potremo giocarcela alla pari con tutte. Mi dispiace vedere una piazza così importante come Bari giocarsi la B ai playout.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.